Salta al contenuto principale
9 Agosto 2008 | Archivio / Eventi live

Ravenna festival: concerto Messiaen et Autour de Messiaen”

L’omaggio di Ravenna Festival a Giacinto Scelsi sublima la splendida Sala del Refettorio di San Vitale

A cura di Cinzia Leoni

9 agosto 2008

A vent’anni dalla sua scomparsa, Ravenna Festival ha dedicato al compositore Giacinto Scelsi, figura enigmatica del mondo musicale, un’importante retrospettiva tesa a valorizzarne l’enorme talento, tuttora non pienamente percepito dal grande pubblico. Il concerto dal titolo “Messiaen et Autour de Messiaen” è uno degli appuntamenti di questo Festival “parallelo” in omaggio a Scelsi, che si è tenuto il 21 giugno scorso al Refettorio della basilica di San Vitale.

Tra gli affreschi trecenteschi del Refettorio i suoni oscillanti dell’Ondes Martenot – uno strumento elettronico creato nel1928 –  suonato da Nadia Ratsimandresy e il pianoforte di Matteo Ramon Arevalos il programma “intorno a Messiaen”  conduce a Giacinto Scelsi. In apertura e in chiusura “Krishna e Radha”, improvvisazione per flauto e pianoforte composta e improvvisata dal pianista in una sera del 1986 insieme alla flautista Carin Levine. Riadattato per Ondes Martenot e pianoforte, il brano è ripetuto al termine del concerto con le variazioni timbriche delle Ondes Martenot, ” questo strumento elettronico   appunto che però fa dimenticare di esserlo”, come ne parlano i suoi più significativi interpreti odierni.

“Questa improvvisazione – scrive Carin Levine – dovrebbe essere eseguita in modo vago e leggero. Essa, infatti, esprime lo stato d’animo di due musicisti che si godono una serata insieme lasciando comunicare i propri strumenti”.

Il cuore del programma prevede “Louange à l’Éternité de Jésus”, “Feuillets inédits”, “Vocalise-Étude” e “Louange à l’Immortalité de Jésus” di Olivier Messiaen, e brani di autori intorno a Messiaen come N’Guyen – Thien DAO e Jacques Charpentier.

Intervista Matteo Ramon Arevalos

Bene lo ascoltiamo …

Brano corrente

Brano corrente

Playlist

Programmi