Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Resistenza mAPPe a Bologna

Domenica 9 novembre trekking urbano con tablet  e smartphone nei luoghi della Resistenza

In occasione del settantesimo anniversario della Resistenza e della Seconda Guerra Mondiale, gli Istituti storici dell'Emilia-Romagna hanno messo in Rete una serie di App gratuite dedicate a percorsi della Memoria nelle città capoluogo della regione. Per non perdere il senso della storia le App sono rese disponibili in momenti diversi  per ogni città,  in riferimento a date simboliche. Oggi 7 novembre, anniversario della Battaglia di Porta Lame, è la volta di Bologna. Grazie alla App sarà possibile scoprire i luoghi della città, Medaglia d’Oro al valore militare per la Resistenza, attraverso 5 percorsi tematici: Venti mesi ribelli. La Resistenza a Bologna; Umano e antiumano. La persecuzione antiebraica; I luoghi del disastro. I bombardamenti in città; La città in guerra. La vita quotidiana e L'oppressione. I luoghi del potere nazifascista.

Inoltre, per festeggiare l'uscita dell'app domenica 9 novembre, in occasione della celebrazione del Settantesimo della battaglia di Porta Lame, siete invitati a partecipare a un vero e proprio trekking urbano che condurrà dalle due statue bronzee di Luciano Minguzzi, raffiguranti i 2 giovani partigiani, fino al sacrario dei caduti in piazza Nettuno. Le tappe sono una selezione di alcuni dei luoghi più significativi che si incontrano lungo la camminata che conduce al cuore di Bologna. La partenza è prevista per le ore 12.15. 

Frutto di una ricerca e una selezione condotta dagli Istituti Storici dell’Emilia-Romagna, il progetto permette di approfondire la conoscenza di episodi storici recenti, rilevanti e spesso non conosciuti dalle nuove generazioni. Ne parla ai nostri microfoni Luisa Cicognetti dell’Istituto Parri, coordinatrice del progetto. 

Le 9 app, una per ogni città capoluogo, sono scaricabili gratuitamente da Google Play e da iTunes e forniscono informazioni sintetiche e divulgative, ma certe di fonti scientifiche, e accompagnano il visitatore, anche grazie a vari materiali multimediali, in un vero e proprio “Tour della Storia e della Memoria”. A fianco delle app sono stati  sviluppati un sito (www.resistenzamappe.it ), un profilo Facebook e uno Pinterest. Il progetto è stato finanziato dalla Regione Emilia-Romagna. 

Tags

Note

A cura di Piera Raimondi Cominesi

Commenti

commenti gestiti con Disqus