Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Lo spettacolo Dopo la battaglia di Pippo Delbono a Zagabria

Lo spettacolo dell'Emilia-Romagna nel mondo

12 settembre 2012

Lo spettacolo di Pippo Delbono "Dopo la battaglia" una produzione di Emilia Romagna Teatro. andrà in scena a Zagabria, in Croazia il 15 settembre.  Si tratta di  uno spettacolo estremamente visionario e suggestivo, e anche spesso divertente nella sua drammaticità, vede l’eccezionale collaborazione del violinista Alexander Balanescu, autore della colonna sonora con Dolly Albertin, Gianluca Ballaré, Bobò, Pippo Delbono, Lucia Della Ferrera, Ilaria Distante, Simone Goggiano, Mario Intruglio, Nelson Lariccia, Marigia Maggipinto, Julia Morawietz, Gianni Parenti, Pepe Robledo, Grazia Spinella.

L’Accademia Bizantina, propone la sua interpretazione dell’Oratorio di Maddalena ai piedi di Cristo del compositore Antonio Caldara, il 13 settembre a Brema, in Germania. L’Accademia Bizantina è una compagnia musicale fondata sulla qualità e sulla fedeltà dell’interpretazione, ma che affronta il repertorio antico senza mai rinunciare al proprio apporto creativo, tesa com’è a risvegliare un nuovo gusto estetico, una nuova passione per l’ascolto, una nuova riflessione sul compito della musica e del musicista

Prosegue in Argentina la lunga tournée di Emilia Romagna Teatro che presenta lo spettacolo Karamazov del regista argentino Cèsar Brie in 12 città del Paese. Con uno sguardo sempre attento alle tematiche sociali il regista si affianca a uno dei grandi capolavori della letteratura russa con una lente che ne mette in evidenza il lascito etico, morale e spirituale. Karamazov sarà rappresentato il 13 e 14 settembre a Ciudad de Paraná, a Santa Fè il 15, e a Rosario il 17 e 18.

Prosegue anche la tournèe argentina del Teatro due mondi di Faenza con lo spettacolo Ay l'amor.  Si tratta di una complessa sequenza di canti, voci del repertorio della tradizione del sud Italia e composizioni create sul tema dell’amore. A cantare e raccontare l’amore ci sono i sei personaggi in scena. Tableaux vivants si formano sul fondo delle canzoni, le azioni coreografiche e le gag che legano i personaggi si compongono e si disfano, comiche situazioni si alternano a intensi momenti poetici. Ay l’amor andrà in scena:  a Paranà il 12 settembre, a Rosario il 14 e il 15 settembre e Coronel Suarez il 16.

Note

A cura di Marina Leonardi

Commenti

commenti gestiti con Disqus