Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Teatro delle Ariette a Carouge in Svizzera con Teatro Naturale

Lo spettacolo dell'Emilia-Romagna nel mondo

Il Teatro delle Ariette è in tournèe in Svizzera a Carouge il 26 e 27 aprile con lo spettacolo "Teatro Naturale?" di Paola Berselli e Stefano Pasquini."In questo spettacolo si intrecciano e si confondono il passato e il presente: il passato della storia che viene raccontata e il presente dello spettacolo che si sta facendo. Perché il teatro si fa solo al presente e parla solo di oggi anche quando racconta storie di molti anni fa. E poi durante lo spettacolo viene cucinato il couscous... "

La pianista piacentina Cristina Cavalli mercoledì 22 aprile alle ore 13:10 si esibirà in concerto a Londra, nella St. James Church a Piccadilly e suonerà musiche di Liszt, Devastato, Scarlatti, Albéniz, Ginastera. Ingresso gratuito. 

Accademia Perduta/Romagna Teatri è in tournèe in Svizzera con lo spettacolo Pollicino. La compagnia si esibirà a Neuchâtel il 26 aprile. Pollicino offre al pubblico dei bambini un’occasione per confrontarsi con il sentimento della paura. La storia di Pollicino è, infatti, una “fiaba scura”: “Come fate a dormire? Sarà la paura, ma io non ci riesco”, dice Pollicino ai fratelli maggiori. Il protagonista della vicenda è piccolo, il più piccolo, ma la sua paura, grande, non lo annichilisce. Ciò che, al contrario, lo rende vincitore di fronte alle avversità della vita è la curiosità ed il suo coraggioso desiderio di conoscere la realtà, anche nei suoi aspetti più crudeli. 

La mostra ferrarese su Michelangelo Antonioni, sarà alla Cinémathèque française sino al 19 luglio con il titolo Antonioni, aux origines du Pop. Cinéma, photographie, mode. Qui la grande retrospettiva sul regista ferrarese è accompagnata da una rassegna dei film del maestro. Punto di partenza della rassegna, ancora una volta, è l’archivio personale del regista, patrimonio delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara, Museo Michelangelo Antonioni: fotografie, manoscritti, sceneggiature, lettere, testimonianze di collaboratori e amici, e opere d’arte realizzate da Antonioni stesso che permette di scoprire l’opera del maestro nella molteplicità dei suoi aspetti artistici e fa emergere in tutta la sua evidenza l’attualità dell’opera antonioniana. Informazioni: www.cinematheque.fr

Prosegue al Museo Western Art di Tokyo la mostra "Guercino e il Barocco". Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, artista centese barocco, sta diventando sempre più "popolare" e internazionale, oltre che farsi ambasciatore del suo territorio. Dopo le esposizioni italiane, polacche e croate  le opere del pittore centese si trovano ora al museo nipponico dove si prevede un'affluenza di oltre 100.000 visitatori. Complessivamente le opere esposte sono 44 di cui 18 provenienti da Cento di Ferrara. La mostra resterà allestita fino al 31 maggio. 

E’ dedicata al grande gastronomo forlivese Pellegrino Artusi la mostra allestita all’Istituto Italiano di Cultura di Città del Messico: “Pellegrino Artusi – L’Italia in cucina”. Nell’anno dell’Expo di Milano, dedicato all’alimentazione, viene così dato spazio alla tradizione culinaria del Belpaese: l’esposizione messicana ruota, infatti, intorno al libro di cucina che ha dato le basi alla gastronomia italiana moderna. La mostra, che rimarrà esposta permanentemente presso l’istituto Italiano di Cultura di Città del Messico, è stata organizzata dalla Consulta regionale degli Emiliano-romagnoli nel mondo, dall’Assessorato Cultura della Regione e da Casa Artusi assieme all’Istituto Italiano di Cultura di Città del Messico, nell’ambito delle manifestazioni “Anno dell’Italia in America Latina” del ministero Affari esteri e “Emilia-Romagna verso EXPO 2015”.

 

Tags

Note

A cura di Marina Leonardi

Commenti

commenti gestiti con Disqus