Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Nuove visioni

I film di febbraio da non perdere

Il mio saluto a tutti voi all’ascolto di Nuove visioni e in attesa di conoscere i consigli sulle uscite cinematografiche di febbraio. Insieme a me questo mese c’è Niccolò Rangoni Machiavelli, redattore e critico della rivista Gli Spietati a cui cedo immediatamente il microfono per i primi suggerimenti.

Niccolò Rangoni Machiavelli

Per questa prima settimana di febbraio vi suggerisco a mia volta degli altri titoli. Il primo è Smetto quando voglio – Masterclass di Sidney Sibilia, sequel del fortunato film del 2014, che vede nuovamente insieme il gruppo di ricercatori stavolta impegnati contro le smart drug. In contemporanea al film uscirà anche il fumetto disegnato da Giacomo Bevilacqua. Il 2 febbraio in sala anche il biopic romantico di Amma Asante A United Kingdom - L'amore che ha cambiato la storia, che racconta l’unione interraziale tra l’erede al trono del Botswana Seretse Khama e della sua moglie inglese Ruth Williams. Un’unione osteggiata da entrambe le famiglie e dai reciproci governi, e portata avanti tenacemente dalla coppia. Vi consiglio anche la visione di Life, Animated, documentario candidato agli Oscar e distribuito da I Wonder Pictures, che affronta il tema dell’autismo attraverso il percorso di Owen Suskind, un ragazzo che è riuscito a trovare un contatto con il mondo attraverso i film Disney. Vi segnalo anche un film indipendente italiano super low budget, secondo lungometraggio del regista Andrea Castoldi, che sarà nelle sale dal 3 febbraio. Sto parlando di Vista Mare, e dell’originale sceneggiatura, ambientata nell’Italia del 2020, in cui, in un Paese allo sbando, la Puglia diventa una frontiera militarizzata da non oltrepassare. Il sogno di molti è di riuscire a varcare il confine per raggiungere l’Albania, terra di prosperità e speranza. Non vi dico altro e vi faccio subito ascoltare la clip.

Trailer di Vista Mare

Niccolò Rangoni Machiavelli

Questa settimana gli appassionati ma, forse, meglio dire le appassionate, fans delle Cinquanta sfumature dal 9 febbraio possono ritrovare su grande schermo la coppia formata da Christian e Anastasia nel secondo capitolo della trilogia, che dopo il “Grigio” si tinge di “Nero”. In questa settimana di uscite consiglio però un film molto divertente, che ho avuto il piacere di vedere all’ultima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Il film in questione è Un re allo sbando, regia a quattro mani di Peter Brosens e Jessica Woodworth che ci hanno abituato a film molto intensi in cui la fotografia è un piccolo gioiello, come ad esempio ne “La quinta stagione”. Questa volta ci propongono una sceneggiatura esilarante in cui, un documentario, mostra l’epopea di un fantomatico Re del Belgio in visita in Turchia mentre nel suo Paese scoppia la guerra civile. Il viaggio di rientro, rigorosamente filmato dal documentarista di corte, sarà pieno di colpi di scena e incontri improbabili. Sentiamo la clip.

Trailer di Un re allo sbando

Niccolò Rangoni Machiavelli

Come ha detto Niccolò poco fa Jackie si stacca dall’abituale contesto cinematografico di Larraín, che comunque è riuscito a far brillare la splendida Natalie Portman, candidata ai prossimi Oscar come miglior attrice protagonista per l’eccellente interpretazione della first Lady. Il film, a mio avviso, è notevole, a Venezia è stato molto apprezzato da critica e pubblico e non mi resta quindi che farvi ascoltare il trailer.

Trailer di Jackie

Niccolò Rangoni Machiavelli

Trainspotting è considerato un vero e proprio film cult e ha segnato profondamente la cinematografia degli anni ’90 anche per la splendida colonna sonora, che fino a ora abbiamo ascoltato in sottofondo. L’uscita del sequel è attesa con grande curiosità e timore e noi, intanto, ci ascoltiamo la clip

Trailer Trainspotting

Niccolò Rangoni Machiavelli 5

Con questa ultima segnalazione di Niccolò chiudiamo la puntata di febbraio. Nuove visioni ritorna il 1 marzo con le uscite del mese. Buon ascolto e buona visione da Anna Sbarrai.

Tags

Note

A cura di Anna Sbarrai

Commenti

commenti gestiti con Disqus