Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Il successo del vino emiliano-romagnolo alla 53esima edizione del Vinitaly

Si è chiusa il 10 aprile la grande kermesse del vino italiano a Verona

Si torna a casa, con grandi soddisfazioni e ottimi risultati, dalla 53esima edizione del Vinitaly che si è svolta a Verona dal 7 al 10 aprile.
La Via Emilia è stata attraversata, da Cattolica a Piacenza, nell’area di 4.000 mq del Padiglione 1 da un ampio pubblico di curiosi, eno-appassionati, operatori del settore, buyers e personaggi famosi della politica e dello spettacolo.

Celebrare i vini emiliano-romagnoli significa celebrare i territori, le tradizioni, la cultura ricca e composita di una regione che merita di essere assaporata, gustata, scoperta e vissuta.
Il padiglione 1 è stato, durante i quattro giorni della kermesse veronese, il più visitato: un padiglione colorato, in festa, il padiglione del buon gusto, dove accanto ai grandi colossi del vino si sono presentate le realtà dei consorzi e delle piccole e medie aziende.
Una compagine di oltre 200 espositori tra aziende vitivinicole e consorzi di tutela tutti al lavoro per la promozione e la valorizzazione di una cultura del vino autentica e contemporanea, per comunicare, in modo efficiente ed efficace i contenuti culturali e valoriali del saper fare vino a tutti i livelli.

Gioia, allegria, passione, amore, festa, ma anche sostenibilità, ambiente, cultura, turismo: tutto questo è il vino dell’Emilia-Romagna.
Dalla riviera al Delta del Po, dalle verdi colline, passando per la rigogliosa pianura, dai borghi medioevali alle città d’arte, dalle terme ai motori: ogni singolo territorio esprime spiccate vocazioni turistiche abbinate a cibi e vini di eccellente qualità.

È stato proprio il binomio turismo-vino il tema di fondo proposto da Enoteca Regionale a questa edizione del Vinitaly, per valorizzare e promuovere quanto di bello e di buono possiamo offrire ai tanti turisti, italiani e stranieri, che scelgono l’Emilia-Romagna alla ricerca di uno stile di vita autentico e genuino.
Portare i visitatori a casa dei produttori significa non soltanto fare conoscere la qualità e l’eccellenza delle nostre produzioni ma soprattutto per fare scoprire le bellezze del nostro territorio.

È indubbio che, nella recente rinascita del turismo in Emilia-Romagna, la promozione di un patrimonio enogastronomico così ricco ha fatto la differenza e il vino, accanto alla sfoglia, al ricco paniere di prodotti DOP e IGP, può svolgere un ruolo da protagonista.
E per aiutare i visitatori ad orientarsi lungo la Via Emilia e a cogliere la sua ricca offerta è sempre disponibile “Via Emilia Wine & Food”, l’applicazione gratuita che racconta i sapori più autentici della regione: 300 cantine, oltre 1.000 vini, 21 denominazioni, 44 prodotti Dop e Igp declinati in oltre 200 ricette, 25 musei del gusto, 13 strade dei Vini e dei sapori, centinaia di itinerari e offerte vacanze.

L’Emilia-Romagna ha conquistato il pubblico della fiera anche al di fuori del padiglione 1.
A conferma dell’allegria e della vivacità che caratterizza la nostra regione, l’Enoteca Regionale ha portato sul grande palco allestito in Piazza San Zeno, lunedì 8 aprile, per l’ultimo appuntamento di Vinitaly and the city, il comico Paolo Cevoli, che dopo aver ricoperto il ruolo di Assessore alle “attività varie ed eventuali” del fantomatico comune di Roncofritto, ha ricevuto il Premio Carta Canta dalle mani di Simona Caselli, conquistandosi il titolo di Ambasciatore dei Vini dell’Emilia-Romagna.
Sul palco anche la band dei Ridillo, chef stellati e il duo Fede&Tinto, della trasmissione radiofonica Decanter, a presentare la serata.

Tiriamo le somme di questa edizione insieme al Direttore di Enoteca Regionale Ambrogio Manzi.

Intervista ad Ambrogio Manzi

Vi saluto e vi suggerisco di cogliere l’invito di Ambrogio.
Vi aspetto a Dozza dal 4 al 5 maggio per la manifestazione Dozza, Il vino è in festa – colori e sapori di Albana per degustare e votare la tua Albana del cuore e per non perdere l’occasione di visitare uno dei borghi più affascinanti della nostra regione, a cavallo tra l’Emilia e la Romagna.

Un brindisi alla vostra salute da Laura Di Salvo

Per approfondire: www.enotecaemiliaromagna.it

In questa puntata avete ascoltato: The Queen - Don't Stop Me Now; The Beatles - Come Together

Tags

Note

A cura di Laura Di Salvo