Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

I promoter del turismo

Otto giovani discendenti hanno seguito il corso di formazione organizzato dall'associazione Seneca per diventare "antenne" dell'Emilia-Romagna nei loro Paesi

Otto giovani segnalati dalle rispettive associazioni hanno partecipato al progetto "Emilia-Romagna oggi: formazione e competenze per promuovere la tua Regione nel mondo". Con questa nuova iniziativa, che si è svolta dal 17 al 27 novembre, la Regione intende creare una rete di "antenne", rappresentate dalle nuove generazioni in emigrazione, in grado di promuovere l’offerta turistica dell’Emilia-Romagna sui mercati esteri, con effetti destinati a durare nel tempo.

I candidati sono stati selezionati in base alle loro competenze, scolastiche o professionali, nel settore turistico; alla loro conoscenza dell’italiano; al rapporto con le comunità di appartenenza, che possono funzionare da "incubatori" di progetti e veicoli di promozione della "attrattività" turistica dell’Emilia-Romagna. Per questo, la formazione che hanno ricevuto a Bologna grazie all’Associazione Seneca e all’Apt regionale, ha riguardato le caratteristiche dell’offerta turistica dell’Emilia-Romagna; le diverse tipologie di prodotto turistico; le modalità di commercializzazione, promozione e marketing.

Hanno partecipato al progetto: Luciana Dieguez da Tandil, Argentina, laureata in turismo sostenibile; Maria Silvana Bruschi da Santa Fe, Argentina, giornalista; Leonardo Gerulewicz da Caracas, Venezuela, pittore e segretario della nostra associazione nella capitale venezuelana; Paulina Corradini da Aconcagua, Cile, laureata in management del turismo; Cristina Stevenson da Misiones, Argentina, studentessa di turismo e occupata presso un’agenzia di viaggi; Iulian Zanvetor da Campulung Muscel, Romania; Leandro Ciappina da Mar del Plata, Argentina, studente di turismo all’Università di Buenos Aires; l’ultima è Paola Sofia Lambertini, da Aconcagua, Cile, impegnata nell’associazionismo e con un master in Regione.

Abbiamo al telefono tre corsisti, ai quali chiediamo di raccontarci la loro esperienza in Regione, le cose che più li hanno colpiti e come intendono promuovere l'Emilia-Romagna al loro ritorno a casa. Cominciamo con Luciana Dieguez, argentina di Tandil, poi sentiamo Iulian Zanvetor che viene dalla Romania e chiudiamo con Paulina Corradini che viene da Aconcagua, Cile.

Tags

Note

A cura di Claudio Bacilieri

Commenti

commenti gestiti con Disqus