Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Roberto Formignani apre il concerto di David Bromberg

Intervista al leader dei Bluesmen e i brani del concerto

Gentili ascoltatori vi presentiamo oggi un piccolo concerto, diciamo così, di Roberto Formignani, chitarrista e voce, compositore, oltre che leader dei Bluesmen. Accompagnato da Lorenzo Pieragnoli, che nei giorni scorsi ha aperto a Ferrara il concerto del chitarrista americano David Bromberg, icona della chitarra acustica e nome di culto del folk blues, con una serie di brani della tradizione americana che vi presenteremo tra poco.

Intanto vorrei dirvi due parole su Formignani, musicista ferrarese, classe 1960, leader dei Bluesmen, inizia a studiare chitarra all'età di 12 anni come autodidatta. Poi la  passione per il Jazz del papà Sergio e il rock ascoltato insieme al fratello maggiore Stefano, lo abituano ad affinare l’orecchio e a familiarizzare con le altezze dei suoni; si avvicina così alla musica Blues iniziando a studiarne le varie tecniche chitarristiche. Nel 1980 fonda The Mannish Blues Band. Dopo qualche anno di attività concertistica, nel 1989 inizia a insegnare chitarra blues-rock-country-rockabilly presso la Scuola di Musica Moderna di Ferrara dove diventa socio fondatore dell' Associazione Musicisti.
Poi con Lele Barbieri e Bruno Corticelli, altri due insegnanti rispettivamente di batteria e basso costituisce un trio blues- fusion con il nome di "The Fax" ; dopo decine di serate live nel '92 stampa il suo primo disco in vinile.

Nel 1993 Roberto Formignani fonda con Antonio D'Adamo all'armonica, Bruno Corticelli al basso e Lele Barbieri alla batteria il gruppo country-blues-swing "The Bluesmen". È del '96  il primo CD del gruppo: "Intrepido Blues" e contemporaneamente porta avanti un progetto di duo acustico dal nome "Double Neck" proponendo un repertorio strumentale composto quasi esclusivamente da brani propri. All'inizio del '97 fonda un trio a suo nome con Domenico Lo Parco al basso e Daniele Tedeschi alla batteria, con cui si esibisce in diversi concerti. Nel 1999 inizia la collaborazione con l’amico armonicista cantante Andy J Forest; nell’anno 2000 diventa presidente dell'Associazione Musicisti di Ferrara - Scuola di Musica Moderna.

Nel 2002 esce il cd "The Bluesmen", che contiene 11 brani di cui 9 composti da Formignani; l’ascolto di questo lavoro discografico convince non solo la critica ma anche il songwriter americano Dirk Hamilton. Dopo il tour della primavera 2005, esce nel 2006 un CD – DVD live (Akarma-Comet Record) Dirk Hamilton & The Bluesmen dal titolo "Sometime ya’ leave the blues out on the road".
Nell’estate del 2007 il gruppo registra il nuovo cd Wild in the Country che contiene 10 brani di cui due scritti da Formignani assieme al pianista Massimo Mantovani e uno insieme a Dirk Hamilton.

Ma torniamo al programma che vi proponiamo oggi. Sentiamo subito Roberto Formignani in un'intervista raccolta durante la serata del concerto di David Bromberg.

Bene ascoltiamo ora i brani…

Finger 7 Bar

Ten Miles To Mexico

Blues in E

Western in my mind

Grass and Blue

Irish

Clap The Swing

 

Note

A cura di Cinzia leoni

Commenti

commenti gestiti con Disqus