Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Arte Contemporanea e Società. Al Mambo cinque incontri impertinenti

Il Museo d'Arte Contemporanea di Bologna ospita un ciclo di conferenze aperte alla città

18 novembre 2009

Arte contemporanea e società, giovedì prossimo alle ore 18, giungerà al quarto incontro dedicato questa volta ad “Arte Contemporanea e Comunicazione”, con gli interventi di Silvia Evangelisti, Roberto Franchini, Flaminio Gualdoni e Nico Vascellari.

L’intero ciclo, composto di cinque incontri, è stato pensato come un palinsesto di dibattiti aperti tra pubblico e esponenti della cultura artistica, politica, economica, scientifica e massmediatica al fine di stimolare una riflessione pubblica. L’Istituto Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna e MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna - uniti nello stesso distretto culturale - con RAI Regione Emilia-Romagna, hanno pensato a questa serie di conversazioni dedicate al rapporto tra arte contemporanea e sfera sociale, tenendo conto delle trasformazioni, economiche e globali, che si sono susseguite incessantemente dalla fine degli anni Novanta ad oggi. Trasformazioni che hanno determinato decisi cambiamenti d’assetto nell’ambito della cultura, sicuramente in quella della contemporaneità artistica e del suo riflesso in molteplici aspetti delle nostre esistenze.

Di conferenze impertinenti però si tratta, come sentirete dalla voce di Gianfranco Maraniello, direttore del Mambo, il Museo che ospita questi incontri, al quale abbiamo domandato quali intenzioni abbiano mosso questa iniziativa.

Intervista a Gianfranco Maraniello, direttore del Mambo

Il dibattito culturale quindi ha sempre sotteso e accompagnato l’arte di ogni epoca. In particolare il discorso sull’arte contemporanea ha avuto il clou a Bologna negli anni Settanta, in coincidenza con la nascita della Galleria Comunale d’Arte Moderna: luogo propulsore di cultura artistica d’avanguardia e riflessione intellettuale e crescita culturale e civile della città.

Ora, in concomitanza con il nuovo allestimento della collezione permanente del MAMbo, è nata questa serie di incontri, a cura di Laura Carlini, Claudia Collina, Gianfranco Maraniello e Pier Damiano Ori. Abbiamo intervistato una delle curatrici, Claudia Collina dell’Istituto dei Beni Culturali.

 Intervista a Claudia Collina, Istituto Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

E, infine, la voce di Eva Marisaldi artista di grande sensibilità, che è stata tra i relatori della serata  dedicata ad Arte e Architettura.

 Intervista a Eva Marisaldi


Tags

Note

A cura di Piera Raimondi

Commenti

commenti gestiti con Disqus