Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Bisturi! L’archeologia è di scena

A Rimini la XIX edizione del festival del mondo antico

Care ascoltatrici e cari ascoltatori, quando il 7 dicembre del 2007 a Rimini fu aperto per la prima volta al pubblico lo scavo della domus del chirurgo ne parlarono sulla stampa di tutto il mondo. La scoperta è stata una delle più sensazionali nell’ambito dell’archeologia della seconda metà del scolo scorso.

Ecco perché, nella ricorrenza nel 2017 del decimo anniversario da quella apertura ANTICO/PRESENTE-FESTIVAL DEL MONDO ANTICO è dedicato allo straordinario rinvenimento con il titolo I FERRI DEL MESTIERE. La cultura del prendersi a cuore, dal 7 al 9 dicembre. L' edizione è un omaggio allo scavo che crea un continuum con il museo della Città, e come d’abitudine, la manifestazione svilupperà l’argomento-guida declinandolo fra antico e presente e con uno sguardo proiettato sul panorama internazionale.

Lo scavo, avviato nel 1989, ha portato alla luce, uno spaccato di vita di estremo interesse fissato nel tempo dalla violenza di un incendio che distrusse la domus nel III secolo, sotto l'onda dei barbari: in queste stanze, dai raffinati pavimenti a mosaico e dalle pregevoli, vivaci pitture parietali, abitò e praticò la sua professione di chirurgo e farmacista, un personaggio giunto ad Ariminum l’antica Rimini. Proveniva dall’Oriente, era di cultura greca e aveva una grande esperienza medica.

Unico al mondo per ricchezza e varietà di strumenti, il suo corredo chirurgico è composto da più di 150 i pezzi recuperati nella taberna allestita all’interno della domus. Come pure è straordinaria la sua attrezzatura farmacopeutica, mortai, pestelli, bilancini e vasetti per la preparazione e la conservazione di medicine e pozioni! Un ambulatorio in piena regola il suo, con tanto di sala d’aspetto, di studio e di stanza per i piccoli ricoveri, tutte decorate da mosaici e affreschi. Tema centrale di questa edizione, dunque ispirata alla domus come bene culturale e alla figura del chirurgo è prendersi a cuore l’uomo e i beni comuni. Un’arte che verrà declinata in tante accezioni, da quella medica a quella rivolta al patrimonio culturale, dalla cura del corpo a quella dello spirito, da quella della res publica a quella della società nelle sue frange più deboli. E infine uno spazio dedicato ai più giovani nel consueto “Piccolo mondo antico festival” che proseguirà con appuntamenti lungo il periodo natalizio.

Fra letteratura, filosofia, storia, archeologia, arte, medicina, antropologia, religione, gli incontri, sono spesso nella formula del dialogo a più voci. Non solo il mondo greco e romano, ma anche il contemporaneo, come pure sono previsti momenti di spettacolo. E iniziative in altri luoghi del territorio riminese.

Tra gli ospiti del Festival Roberto Balzani, Alessandro Barbero, Giovanni Brizzi, Luigi Capasso, Giorgio Cozzolino, Stefano De Carolis, Massimo De Nardo, Francesco M.Galassi, Lino Guanciale, Fabio Isman, Kristina Killgrove, Elisabetta Moro, Maria Giuseppina Muzzarelli, Marino Niola, Jacopo Ortalli, Carlo Petrini, Alessandro Vanoli.

La suggestione del complesso archeologico della domus sarà esaltata anche dalla atmosfera del vicino Natale. Rimini sarà una meta sospesa per queste tre giornate tra la storia che narra la domus, l’incanto del mare d’inverno e le luci che accendono le festività ormai prossime.

Ci vediamo dal medico, ma è un buon auspicio! un saluto da Valeria Cicala.

Tags

Note

A cura di Valeria Cicala

Commenti

commenti gestiti con Disqus