Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Filosofi ad arte

A Modena il FestivalFilosofia

Care ascoltatrici e cari ascoltatori, il settembre dei festival è cominciato e tra quelli che maggiormente richiamano l’attenzione di un pubblico, tutt’altro che locale, si colloca il FestivalFilosofia che da venerdì 15 a domenica 17 si svolgerà tra piazze e cortili a Modena, Carpi e Sassuolo.

La manifestazione, sempre molto attesa e densa di stimoli ed eventi, propone quasi 200 appuntamenti con un titolo, per questa diciassettesima edizione, che amplia molto la prospettiva e i contenuti: le forme del creare.

Si terranno oltre 50 lezioni magistrali in cui maestri del pensiero filosofico si confronteranno con il pubblico sulle varie declinazioni delle arti: il programma esplorerà la radice comune e talora sottovalutata delle arti e delle tecniche, che si manifesta negli oggetti “fatti ad arte”, con la maestria che accomuna artisti e artigiani in tutti i campi del produrre, anche quelli ad alta tecnologia. Si indagherà il carattere artificiale non solo delle opere, ma della stessa umanità nell’epoca in cui le biotecnologie permettono la manipolazione e riproduzione della vita.

Tra i protagonisti Bodei, Presidente del Comitato scientifico del Consorzio per il festivalfilosofia Bianchi, Cacciari, Cucinelli, Galimberti, Marzano, Massini, Recalcati, Severino, Vegetti Finzi, Augé, Clifford, Lipovetsky, Nancy.

Se le lezioni magistrali sono il fulcro della manifestazione, il tema prescelto si concretizza anche in un vasto programma creativo articolato in performance, musica e spettacoli dal vivo, di cui saranno protagonisti, tra gli altri, il premio Oscar Nicola Piovani, Corrado Augias, Alessandro Preziosi, Luca Barbareschi, Teresa De Sio, Massimo Zamboni. Alessandro Bergonzoni raddoppierà la sua presenza e, oltre a una lezione, si esibirà in una performance presso la Galleria Estense di Modena incentrata sulla tutela del corpo. Non mancheranno i mercati di libri e le iniziative per bambini e ragazzi.

Quasi trenta le mostre proposte in occasione del festival, tra cui una dedicata alla carriera di Cesare Leonardi, particolarmente calzante rispetto ai contenuti del festival proprio per la personalità di questo artista: figura poliedrica e “trasversale” che, nel corso di una attività durata oltre cinquant’anni, si è occupata di architettura, urbanistica, fotografia, design, pittura e scultura, lavorando costantemente al confine tra progettazione e pratica artistica.

E ancora un’esposizione di xilografie di Georg Baselitz, una personale di Giuliano della Casa, un intervento di street art di Eron e un’installazione di luce di Mario Nanni. Talento e formazione saranno il tema di una mostra curata da Sky Arte e Fondazione Fotografia. E, accanto a pranzi e cene filosofici ideati dall’Accademico dei Lincei Tullio Gregory per i circa settanta ristoranti ed enoteche delle tre città, nella notte di sabato 16 settembre aperture di gallerie e musei anche fino a tarda sera.

Saranno come sempre giornate che regaleranno al pubblico emozioni, scoperte, una dimensione del dialogo, dell’ascolto, della percezione visiva supportate anche dalla bellezza del paesaggio urbano e dagli scorci architettonici di questi luoghi. Indubbiamente ci vuole metodo per affrontare questo straordinario programma! Provate a creare, visto il tema, il vostro personale calendario di eventi da seguire; per saperne di più andate al sito: www.festivalfilosofia.it

Un saluto da Valeria Cicala

Tags

Note

A cura di Valeria Cicala

Commenti

commenti gestiti con Disqus