Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Invito a Piacenza con delitto!

Profondo Giallo, a Piacenza i brividi del primo Festival Noir

A Piacenza città dei Farnese, che evoca paesaggi padani immersi nella nebbia esplode il giallo, quello della letteratura, del racconto noir che coinvolge cinema teatro, fotografia.

Prendete nota, care ascoltatrici e cari ascoltatori, si apre un fine settimana davvero coinvolgente, potremmo dire da brividi, se non fosse troppo scontato, ma inevitabilmente questo sostantivo accompagnerà attraverso il centro storico i partecipanti all’evento. Si terrà qui sabato 17 e domenica 18 novembre 2018 il primo festival del noir: Profondo Giallo.

Tra incontri con celebri ospiti, spettacoli teatrali e cinematografici, mostre di fumetti e fotografie, nonchè il contest Musiche da Brividi in programma domenica dalle 16 al Teatro San Matteo -  non mancherà neppure il gioco poliziesco più famoso di sempre, vale a dire il Cluedo, che per l'occasione sarà...vivente e si svolgerà nel cuore della città sabato dalle 17 tra indovinelli, prove da superare, rompicapo ed interrogatori: una miscela tra un gioco di ruolo, una caccia al tesoro ed un gioco con delitto per tutte le età.

Scrittori amatissimi come Ben Pastor, Paola Barbato, Stefano Tura, Fulvio Ervas, Francesco Recami e tanti altri ancora. Non potevano mancare figure di primo piano del cinema come Enrico Vanzina e il regista francese Érick Zonca, che riceverà il premio “Profondo giallo 2018”, i gruppi musicali giovanili della città si sfideranno nel già citato contest "Musiche da brividi" e forti emozioni promette lo spettacolo teatrale "Nera che porta via".

Ben cinque mostre arricchiranno il calendario degli eventi collaterali tra fumetto (Gianni Freghieri, Nicola Genzianella) e fotografia. Scopriremo come tenere alta la tensione proprio nei fumetti insieme agli sceneggiatori Alberto Savini, Giancarlo Berardi, Lorenzo Calza, ci saranno laboratori gratuiti per i più piccoli, una maratona notturna dedicata a Dario Argento... e - davvero - tanto, tanto altro. 
Ma i veri protagonisti, non dimenticatelo, saranno i libri, tantissimi libri, in una mostra-mercato, un’occasione per implementare la vostra biblioteca!

Tra i tanti appuntamenti vi segnaliamo, ma con obbligo di consultare il programma davvero ricco di proposte sabato ricordiamo Aperitivo con… Fulvio Ervas. Autore della serie dell’ispettore Stucky – tra cui “Finché c’è prosecco c’è speranza”, Marcos y Marcos, dal quale è stato tratto l’omonimo film di Antonio Padovan con Giuseppe Battiston – Ervas sarà a Piacenza per presentare il suo novo romanzo, “C’era il mare”, e brindare.

Ancora un’autrice molto amata Paola Barbato, scrittrice e sceneggiatrice di fumetti, tra cui “Dylan Dog”

C’è Alberto Savini, uno dei più importanti sceneggiatori di fumetto italiani, che collabora con Disney Italia da inizio anni Novanta e ha fondato AmarenaChicStudio, la quale si occupa di localizzazioni di prodotti editoriali esteri. Racconterà al pubblico… come si fa a scrivere un giallo in cui l’investigatore è Topolino!

Stefano Tura, corrispondente RAI dal Regno Unito, presenterà il suo romanzo “A regola d’arte”, Piemme

Per i bambini ricordiamo Inventori di storie: come inventare in poco tempo storie ricche di mistero. Laboratorio gratuito per ragazzi, età 8-12 anni, con Beatrice Anelli. E ancora La Fiaba animata – rigorosamente a tema giallo! – a cura di Elefante che legge, età 0-6 anni. Evento gratuito

Dalle ore 24 (fino alle 6 del mattino): Maratona cinematografica con la “trilogia degli animali di Dario Argento”: “L’uccello dalle piume di cristallo” (1970), “Il gatto a nove code” (1971) e “Quattro mosche di velluto grigio” (1971). Ingresso gratuito.

Tra i tanti appuntamenti domenicali: la colazione con Gianluca Marozzi, poi Flavio Villani e ancora l’aperitivo con Francesco Recami. Nel pomeriggio Ben Pastor presenta il suo ultimo libro “La notte delle stelle cadenti”.

Ancora tanto potrei raccontarvi, ma preferisco ricordarvi che questo festival, che si svolge anche in luoghi di grande prestigio monumentale, può essere l’occasione per scoprire il patrimonio storico artistico di questa città, E non perdete l’opportunità di visitare la cattedrale e ammirare la sua cupola.

Un saluto da Valeria Cicala

Per saperne di più: www.festivalprofondogiallo.it

Note

A cura di Valeria Cicala

Commenti

commenti gestiti con Disqus