Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Obiettivo sull'industria

Fondazione Mast presenta Foto/Industria Biennale 2015

Bologna capitale della Fotografia. È una affermazione possibile di fronte alla seconda edizione della Biennale Foto/Industria, la rassegna promossa dalla Fondazione Mast in collaborazione con il Comune di Bologna, sotto la Direzione Artistica di François Hébel, che ha sottolineato come questo progetto abbia un profilo con forte valore estetico, politico, educativo.

Avrete modo di apprezzare, cari ascoltatori un dialogo tra la città storica e le straordinarie immagini fotografiche di grandi artisti, che colgono la bellezza, la forza degli spazi, delle strutture, dei volti che raccontano i processi lavorativi nei molteplici e differenti luoghi di produzione. È un mdo di raccontare la storia del nostro paese, ma anche un segmento della storia della fotografia tra XX e XXI secolo.

Queste foto, infatti, ci fanno incontrare o ritrovare grandi nomi e ci regalano la sorpresa e il piacere di scoprire nuovi talenti, sguardi e sensibilità che provengono da storie e percorsi recenti. Importante anche il contributo dei collezionisti privati e dell'editoria fotografica industriale. Si vedranno foto inedite o raramente esposte.

Foto/Industria, manifestazione di eco nazionale e internazionale, ha la peculiarità di mostrare al grande pubblico il mondo del lavoro, soprattutto quello legato alle manifatture, alla realtà di quel tessuto di imprese che hanno reso Bologna e il territorio regionale una eccellenza nel mondo.

L'evento si articola in 14 esposizioni, tutte a ingresso gratuito, focalizzate sul mondo del lavoro, in particolare sulla produzione industriale dalla creazione al riciclaggio, che si svolgono in prevalenza per tutto il mese di ottobre in undici sedi storiche e presso il MAST, questo straordinario luogo dove, nella Photo Gallery, in occasione della biennale, le attività espositive si sono concentrate sui quattro finalisti del concorso GD4photoArt creato da GD, leader mondiale nel settore delle macchine per il packaging.

Gli artisti scelti per le mostre allestite nei musei e palazzi storici di Bologna, come la Pinacoteca Nazionale, il Museo della Città, Santa Maria della Vita, Museo della Musica, Museo Poggi, Fondazione del Monte, MAMbo e il MAST, fanno parte a pieno titolo del mondo della fotografia, pur con storie molto diverse tra loro: artisti molto noti, reporter, ritrattisti, fotografi di impresa, giovani professionisti, tutti hanno in comune modi di operare forti, inattesi e altamente significativi.

La Biennale Foto/Industria si conferma un appuntamento importante per la città di Bologna, pensato per valorizzare la cultura industriale e del territorio, alla scoperta di alcuni dei suoi luoghi chiave.

Isabella Seràgnoli, presidente della Fondazione Mast, ha sottolineato che "con la biennale e le molteplici iniziative collaterali, la Fondazione assume una connotazione di testimonianza artistica e creativa che, da un lato vuole consolidare l'attenzione verso l'industria e quindi ricercare il senso di appartenenza a una città anche mediante il mondo industriale, che è presenza imprescindibile e nel panorama italiano assolutamente unica. Dall'altro lato la Fondazione vorrebbe dar voce alle immagini per promuovere Bologna quale contemporanea e dinamica protagonista mondiale della Fotografia Industriale e del lavoro".

Un ampio programma di eventi darà spazio anche a incontri con i fotografi e i curatori delle esposizioni, per conoscere i dettagli di tutte le iniziative consultate www.fotoindustria.it.

Segnaliamo il lungo week end nell'Auditorium del Mast dedicato alla cinematografia dal 9 all11 ottobre; la Notte bianca di Foto/Industria il 31 ottobre in tutte le sedi, che rimarranno aperte fino alle ore 24.

E una sottolineatura è irrinunciabile per la bella iniziativa dedicata all'infanzia e alla adolescenza perché scoprano il mondo della fotografia KIDS WORKSHOP di Nino Migliori. Il grande fotografo ha ideato una sperimentazione sulle tecniche fotografiche con loe quali si è già cimentato all'interno del Nido Scuola MAST. Il laboratorio, chiamato "La Capanna del Mago Nino" come i bambini hanno definito il fotografo, è stato installato in uno spazio del MAST e rimarrà aperto dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 19.00.

Usate lo sguardo, inquadrate in un modo differente Bologna!

Un saluto da Valeria Cicala.

Tags

Note

A cura di Valeria Cicala

Commenti

commenti gestiti con Disqus