Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Polvere al Museo per la Memoria di Ustica

Sabato 25 settembre alle 18 un grande evento musicale e performativo

Sabato 25 settembre alle 18 al Museo di Ustica si consumerà un raro avvenimento musicale e performativo. Lo spazio dedicato alla Memoria della strage dove è l'installazione di Christian Boltanski realizzata con il relitto del DC 9 sarà invaso da un turbinio di violoncelli, guidati da Franck Krawczyk.

Questa performance ha avuto origine a Parigi, al Grand Palais, dove all'inizio di quest'anno Boltanski ha creato Personnes, un'imponente installazione fatta di abiti usati, una potente riflessione sul tema della morte, della vanitas, delle vicende collettive dei popoli e della dispersione. L'opera dell'artista francese è stata poi a New York, con una forma diversa perché ricreata per il luogo specifico, e ora all'Hangar Bicocca di Milano, dove ieri sera è stata definitivamente dispersa, come nelle intenzioni del suo creatore.

A segnare queste tappe e la dispersione del lavoro, il concerto d'archi Polvere, ideato da Krawczyk, storico collaboratore di Boltanski. Ma ora Polvere si ridisegna ancora, si riforma per Bologna, con una partitura nuova e mai definitiva, perché, dice Krawczyk, la musica si crea con i musicisti che daranno voce e rispetto a ognuna delle vittime nello spazio sacro della Memoria.

Dopo la dispersione, la performance bolognese sarà quindi una sorta di epilogo di tutto il progetto, modulato per un luogo dove l'opera di Boltanski, un capitolo importante dell'arte contemporanea, è permanente seppure aperta a risuonare con altro. I giovani musicisti, ai quali è stata chiesto espressamente di portare un'intima partecipazione emozionale sono Sarah Givelet, i Bologna Cello Project e il quartetto d'archi Guido Reni.

Numerose le collaborazioni a questo lavoro, da Angelica Festival alla francese Plein Jour, dal Conservatorio di Bologna a Officina Immagine.
Abbiamo intervistato per voi Frank Krawczyk che ci aspetta sabato alle 18 in via di Saliceto.

Avete ascoltato: Frank Krawczyk, Coda, quartetto d'archi da Polvere (b) Fuga

sabato, 25 settembre - ore 18.00

Museo per la Memoria di Ustica
www.museomemoriaustica.it

Via di Saliceto 3/22 – ex magazzini ATC
40128 Bologna
tel. +39 051 377680

Ingresso gratuito

Tags

Note

A cura di Piera Raimondi