Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Nascono qui le più belle piastrelle del mondo

Cersaie: intervista a Vittorio Borelli, Presidente di Confindustria Ceramica

Cari ascoltatori, 

da Piera Raimondi  ben ritrovati all'appuntamento con Made in ER. In questa puntata parleremo di uno dei grandi prodotti della nostra regione, amati nel mondo, la ceramica, e lo faremo da un osservatorio davvero speciale, il Cersaie, il salone internazionale della ceramica Made in Italy, principale evento mondiale del comparto che si tiene in questi giorni a Bologna con migliaia di visitatori stranieri e tutto il meglio della produzione italiana, espressa al meglio di creatività e tecnologia. Qualità e innovazione sono i tratti distintivi dell'italian touch, vocazioni declinate nei modi più diversi come si può constatare tra i padiglioni del Cersaie: lastre lunghe oltre tre metri, altre che si assottigliano fino ai 3 millimetri di spessore, altre ancora che raggiungono invece i 2 cm per essere utilizzate all'esterno. E ancora, grazie al lavoro di stilisti e designer e all'utilizzo del digitale, texture in rilievo, ceramiche che sembrano marmi esclusivi o parquet pregiati.  

Nel nostro Paese si producono ogni anno 363 milioni di mq di piastrelle e di questi il 91% è prodotto in Emilia-Romagna, l'81% nel distretto di Sassuolo-Modena-Reggio Emilia e il 10% in quello di Imola-Faenza-Rimini. I distretti  ceramici emiliano-romagnoli vantano una tradizione antichissima, risalente al Medioevo. Da questo territorio,  parte per tutto il mondo più del 80% dell'esportazione italiana ed è proprio grazie al business oltre confine che i nostri produttori possono competere da leader mondiali in una fase in cui la richiesta del mercato interno è in flessione. Nelle 95 medio-grandi aziende dell'Emilia-Romagna sono impiegati 18.500 addetti che generano oltre il 90% del fatturato nazionale che è pari a 4,7 miliardi di euro.

Ma è Vittorio Borelli, Presidente di Confindustria Ceramica, che abbiamo incontrato al Cersaie a raccontarci di più di questa nostra eccellenza produttiva nell'intervista che segue

Intervista Vittorio Borelli

Tags

Note

A cura di Piera Raimondi Cominesi

Commenti

commenti gestiti con Disqus