Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Sul Bosforo tra note e sapori di casa nostra

A Istanbul la versione in lingua turca di "Cucina all’Opera. Musica e cibo in Emilia-Romagna"

Continuano e si amplificano il successo e l’attenzione per il libro di Giancarlo Fre Cucina all’Opera. Musica e cibo in Emilia-Romagna, pubblicato nel 2013, di cui abbiamo già parlato, e che dopo la versione in lingua inglese nella prima metà del 2014, è ora stato tradotto in lingua turca. Ne ha curato questa versione Eren Cendey la raffinata traduttrice a cui si deve la traduzione in turco delle opere, ad esempio, di Italo Calvino e di Umberto Eco.

I legami tra Istanbul, l’antica Costantinopoli, e la nostra regione, sono del resto tra i più antichi, grazie proprio a una città che ha costituito un punto di riferimento costante sul piano politico e culturale, tra oriente e occidente, in secoli cruciali della storia del Mediterraneo: Ravenna.
Il volume sarà presentato a Istanbul sabato 25 ottobre, presso il Teatro della Casa d’Italia.

La serata, che conta sul sostegno di Eataly, è articolata in più momenti e vedrà gli interventi di Margherita Spinazzola, del’Istituto per i beni culturali,curatrice dell’ edizione inglese, Fulvia Mastrobuono, soprano, Claudio Di Segni, tenore, Gianluca Bianchi, pianoforte, che eseguiranno brani lirici del repertorio italiano. Mentre Carla Ferrari illustrerà come fare pasta fresca e ragù con degustazione finale.

L’Istituto Italiano di Cultura (IIC) di Istanbul, che organizza l’evento, ha provveduto alla stampa e alla traduzione di questa edizione che ha mantenuto la grafica precedente. Maria Luisa Scolari, direttore IIC, ha firmato la prefazione all’ edizione turca, coedita dal suo Istituto e dalla Regione Emilia-Romagna.

Realizzato dall’Assessorato all’Agricoltura e dall’Istituto per i beni culturali della Regione Emilia-Romagna per rendere omaggio al mondo musicale nel corso del bicentenario verdiano, il libro offre una prospettiva particolare: quella del rapporto tra musica e cibo. L’approccio si è rivelato assai efficace e il libro, insieme a una mostra che ne è stata tratta, ha cominciato a girare il mondo nei circuiti consolidati dall’attività di promozione all’estero dell’Assessorato alla cultura.  
Scritto da Giancarlo Fre, architetto, appassionato gastronomo e blogger, il volume è un viaggio attraverso due tradizioni particolarmente importanti per la nostra regione - quella musicale e quella gastronomica – in cui si intrecciano le vicende biografiche e professionali di musicisti, compositori, interpreti, le loro ricette preferite o altre preparazioni significative.

Costituisce motivo di forte soddisfazione il fatto che l’Istituto Italiano di Cultura di Instanbul abbia scelto questo libro per far conoscere risvolti della cultura musicale e gastronomica dell’Emilia-Romagna e ne abbia voluto la traduzione per meglio diffonderne i contenuti.
Dai bagliori del Bosforo ai laghi della Svizzera, ci piace ricordare che, quasi in contemporanea, il 24 ottobre 2014, l’Istituto Italiano di Cultura di Zurigo con la collaborazione dell’Ambasciata di Berna, nel quadro della XVI settimana della lingua e cultura italiana del mondo, presenterà la versione italiana del libro con un intervento della professoressa Antonella Campanini dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche del Piemonte, al quale farà seguito una cena curata dallo chef Enrico Bergonzi di Parma, venuto appositamente per realizzare un menù intermante tratto dalle ricette del volume.
Un programma che sollecita molti dei nostri sensi, dunque, buona lettura, buon ascolto, buon appetito e un saluto da Valeria Cicala

Per saperne di più: www.ibc.regione.emilia-romagna.it

 

Tags

Note

A cura di Valeria Cicala