Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Dai campi alla tavola

Immagini, oralità e scrittura del cibo

Proseguono gli appuntamenti in Regione del ciclo di incontri "Sapori in biblioteca", un'iniziativa che ha trovato un efficace filo conduttore nel volume Agricoltura e Alimentazione in Emilia Romagna. Antologia di antichi testi, a cura di Zita Zanardi (collana IBC "Immagini e Documenti", Edizioni Artestampa, 2015).

Il ciclo di incontri "Sapori in biblioteca" nasce dall'idea di raccontare l'importante tradizione agricola, alimentare e gastronomica della nostra regione attraverso la testimonianza di bibliotecari, studiosi ed esperti. Partendo dagli spunti tematici e dai documenti antichi proposti nel volume si intende sondare il prezioso patrimonio culturale, materiale e immateriale, di cui i nostri istituti culturali sono depositari.

Alla Biblioteca Malatestiana a Cesena, venerdì 5 febbraio 2016 alle 17.00, la rassegna, promossa dall'Istituto regionale per i beni culturali prosegue nella Sala Lignea della biblioteca con una conversazione dal titolo Dai campi alla tavola. Immagini, iralità e scrittura del cibo, alla quale intervengono Angelo Varni, presidente dell'IBC, Paola Errani, responsabile servizio conservazione Biblioteca Malatestiana, e Antonella Campanini, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Sarà presente la curatrice del libro, Zita Zanardi.

La cucina dei secoli passati è arte effimera per eccellenza: la vita delle sue creazioni si esaurisce infatti con la conclusione del banchetto al quale sono destinate. Questa conoscenza, tramandata oralmente di maestro in allievo, è arrivata sino a noi anche grazie alla sua scrittura. Chiamando in causa alcuni personaggi emiliano-romagnoli (Cristoforo Messisbugo, Bartolomeo Stefani, Pellegrino Artusi), si ripercorreranno le tappe fondamentali della scrittura culinaria italiana dal tardo Medioevo agli albori del XX secolo.

Verrà inoltre illustrato il codice malatestiano contenente l'opera di Pietro Crescenzi, Ruralia commoda, che appartenne a Coluccio Salutati, poi a Cosimo de' Medici e infine a Malatesta Novello.

Nella sala Piana saranno esposti manoscritti e libri antichi a stampa conservati in Malatestiana, con opere sia di autori classici sia emiliano-romagnoli, sul tema dell'agricoltura.

Per saperne di più: www.ibc.regione.emilia-romagna.it

Tags

Note

A cura di Valeria Cicala

Commenti

commenti gestiti con Disqus