Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Francesca in Rosa

Un mito della letteratura per la Notte rosa di Rimini

Sono giunte all'ottava edizione le giornate internazionali  Francesca da Rimini e si terranno in coincidenza con la “Notte Rosa”, portando alla manifestazione della riviera adriatica un ricco calendario di appuntamenti culturali densi di curiosità, di approcci artistici, di riflessioni letterarie e semiologiche. 

Con il titolo "Italian passion. Francesca da Rimini, passione e nostalgia" oltre al convegno internazionale, che si terrà il 4 e il 5 luglio al Museo della città, si svolgeranno una serie di iniziative, ben altre cinque: una grande mostradi antiche e preziose Divine Commedie, una proiezione di "videobaci" dal mondo nelle più celebri rappresentazioni dell'opera lirica Francesca da Rimini di Riccardo Zandonai, della quale quest'anno ricorre il centenario, una visita guidata nella cittàdi Francesca, uno spettacolo degli studenti del Liceo classico ispirato alla storia di Francesca, il back stage del manifesto per la Notte Rosa2014.

Un mito, Francesca da Rimini, nato dai versi di Dante e che, dall'Ottocento ai giorni nostri, ha ispirato oltre mille artisti ad ogni latitudine. Un mito che, rinnovato con l'illuminismo e il romanticismo, sa affermare ancor oggi valori positivi: la bellezza, l'amore eterno, la fedeltà, la libertà e il rispetto della vita, della persona e dei sentimenti.

Un mito che ha saputo conservare nel tempo il suo fascino e il suo appeal anche nei confronti delle nuove generazioni e al quale, perciò, Rimini e la sua Riviera dedicheranno quest'anno anche la loro festa più importante, la Notte Rosa.

Francesca da Rimini è l'icona dell'amore e della passione più nota al mondo e i suoi baci sono i più celebri, i più appassionati e più longevi della cultura poetica occidentale. Baci e gesti d'amore che, se per la loro forza espressiva sono certamente senza tempo e senza età e appartengono alla vita di tutti, si connotano invece, in maniera incontrovertibile, come espressione naturale di quella terra magica per l'amore e la passione che, dall'inizio del Settecento, nel sentire comune, è l'Italia.

Passione e nostalgia,sono i due temi che informano l'episodio di Paolo e Francesca nel quinto canto dell'Inferno dantesco.

Passioneche li ha dannati - "amor condusse noi ad una morte" - e che li tiene uniti per l'eternità, unico sollievo dalla punizione divina. Che fa scaturire violentemente la nostalgia della vita passata, dei momenti che videro sbocciare ed esplodere il loro amore: "Nessun maggior dolore che ricordarsi del tempo felice…".

Nostalgia, desiderio di vivere gioie ed emozioni già vissutee di tornare alla propria patria, che per Paolo e Francesca è anche la consapevolezza struggente di non poter mai ritornare alla vera patria di ogni essere umano, la terra promessa.

A questi due temi, che attraversano tutta la Divina Commedia, è dedicata la nuova edizione delle Giornate Internazionali "Francesca da Rimini" a cui come per le precedenti l'IBC ha dato il suo patrocinio. La Notte Rosa si tinge di di tante sfaccettature culturali, non perdetele cari ascoltatori e un saluto da Valeria Cicala

Per saperne di più: www.ibc.regione.emilia-romagna.it

Tags

Note

A cura di Valeria Cicala