Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

I libri proibiti

A Bologna la mostra "De inquisitione librorum prohibitorum"

Care ascoltatrici e cari ascoltatori, oggi vi segnaliamo una mostra che nasce una attività degli studenti del Liceo scientifico "Fermi". Alla Biblioteca provinciale dei frati minori Cappuccini, in via Bellinzona 6, sono esposti i "libri proibiti" riordinati dai ragazzi nelle ore di alternanza scuola-lavoro, il progetto è tra i vincitori della sesta edizione del concorso IBC "Io Amo I beni Culturali"

Probabilmente fuori della cerchia degli addetti ai lavori non sono in molti a sapere che la Biblioteca provinciale dei frati minori Cappuccini di Bologna conserva migliaia di volumi antichi, provenienti dai conventi oramai chiusi della nostra regione. Al momento raccolti in scatole in attesa della corretta catalogazione. Al riordino di questi antichi tomi, impresa impegnativa, hanno partecipato un nucleo di studenti del Liceo "Fermi" di Bologna nell'ambito dell'attività di alternanza scuola-lavoro che permette ai ragazzi delle interessanti esperienze dirette e una conoscenza non solo teorica di ambiti professionali.
Nel corso di questa esperienza gli studenti si sono ritrovati a sfogliare i cosiddetti "libri proibiti", riconoscibili tramite il caratteristico timbro giallo del censore diocesano e, sotto la guida di un restauratore, hanno partecipato al loro restauro e hanno approfondito la temperie storica in cui i volumi si collocano lavorando con gli insegnanti.

Anche la mostra che è stata realizzata è frutto dell’impegno degli studenti che, ben indirizzati e seguiti hanno contribuito a crearne la parte grafica.

Per saperne di più: www.ibc.regione.emilia-romagna.it

Note

A cura di Valeria Cicala

Commenti

commenti gestiti con Disqus