Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Quarant’anni di IBC

L’Istituto per i beni culturali compie otto lustri

Nel 1974 nasceva l’Istituto per i beni culturali della Regione Emilia-Romagna (IBC). Sono trascorsi quarant’anni densi di attività, di esperienze, di progetti che hanno inciso sulla realtà del territorio, su un’idea di paesaggio e dunque di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio, creando un dialogo costante con le comunità e le istituzioni.
Per sottolineare questa importante ricorrenza, l’IBC, che costituisce un unicum in Italia, organizza un convegno “Tutela e valorizzazione dei beni culturali tra centro e periferia” che si terrà a Bologna, giovedì 6 novembre 2014, dalle ore 9.30, all’Oratorio  San Filippo Neri, via Manzoni 5.
E’ un’occasione importante per riconsiderare l’immenso patrimonio di ricerche, di progetti, di pubblicazioni che l’IBC ha realizzato, collaborando con istituzioni locali, centrali e con molte realtà anche di altri paesi d’Europa.

Questo evento crea l’opportunità di riconsiderare attraverso il dialogo tra i responsabili dei servizi dell’IBC e gli interlocutori esterni, un quarantennio di politica culturale avviata in anni assai fervidi di appassionata progettualità.
In quegli stessi anni in cui il presidente della Regione Emilia-Romagna Guido Fanti gettava le basi per la nascita dell’IBC, Giovanni Spadolini costruiva il Ministero per i beni culturali. Anche sul confronto fra Stato e Regioni, proprio sul confronto di idee che intercorse tra queste due figure di spicco della politica culturale italiana, si sofferma la giornata di lavori che ribadisce un’idea di futuro che ha sempre l’esigenza di leggere il passato, di alimentare la creatività non sperperando la memoria.
Vi aspettiamo, festeggiamo insieme questo importante genetliaco!

Per saperne di più www.ibc.regione.emilia-romagna.it

Tags

Note

A cura di Valeria Cicala

Commenti

commenti gestiti con Disqus