Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

La solidarietà in un archivio

A Reggio Emilia un’esposizione racconta la solidarietà verso i paesi dell’Africa Australe

Care ascoltatrici e cari ascoltatori, vi segnaliamo una mostra a Reggio Emilia di forte valenza storica e sociale non solo per la città che l’ha realizzata.

Alla Biblioteca Panizzi, una mostra che rimarrà aperta fin o al 31 marzo, restituisce il lavoro sugli archivi di persona di due importanti protagonisti del ‘900 reggiano, si tratta di Portrait of a struggle. Manifesti, materiali grafici, suoni e immagini dall’Archivio Giuseppe Soncini-Bruna Ganapini e dall’Archivio Franco Cigarini”, pubblicata nel sistema informativo regionale IBC Archivi l’inventario completo dell’Archivio Giuseppe Soncini -Bruna Ganapini.

L’archivio, conservato presso la Biblioteca Panizzi, rappresenta un giacimento documentario prezioso per la ricostruzione di parte della storia recente di Reggio Emilia e del ruolo di Giuseppe Soncini protagonista tra il 1970 e la metà degli anni ’80 delle iniziative reggiane di solidarietà verso i paesi dell’Africa Australe e della lotta contro l’apartheid.

La documentazione copre gli anni 1945-1992 e consta di oltre 700 fascicoli, 132 buste di documentazione cartacea, 54 scatole di positivi fotografici, 18 cartelle di condizionamento di manifesti, 13 contenitori di diapositive, oltre 800 manifesti, volantini, cartoline e un centinaio di file sonori.

L’impegno di Giuseppe Soncini, nato nel 1926 e venuto a mancare nel 1991, partigiano, operaio, presidente dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia dal 1968 al 1975, poi Assessore del Comune di Reggio Emilia è stato condiviso con Bruna Ganapini, sua compagna dal 1963, che ha collaborato strettamente nella realizzazione di alcune conferenze internazionali (Reggio Emilia, Roma, Arusha), ha partecipato come supervisore alle prime elezioni in Mozambico nel 1994 e, sempre nello stesso anno, ha presenziato all’insediamento di Nelson Mandela.

In una prima fase, promossa dalla Biblioteca Panizzi con il contributo finanziario di BOOREA, l’inventariazione del fondo ha interessato le “carte africane” (pubblicate in IBC Archivi dal 2014). In seguito, con il contributo finanziario del Comune di Reggio Emilia e della Famiglia Soncini-Ganapini, è stata completata la descrizione analitica dell’intero fondo. Entrambi gli interventi sono stati realizzati sulla piattaforma IBC-xDams messa a disposizione dall’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna.

Un’esposizione che porta, oltre ad apprezzare uno straordinario lavoro e l’importanza degli archivi, a riflettere su tematiche di stringente attualità, sulla semantica di parole quali solidarietà, responsabilità, libertà.

Un saluto da Valeria Cicala

Per saperne di più: www.ibc.regione.emilia-romagna.it

Tags

Note

A cura di Valeria Cicala

Commenti

commenti gestiti con Disqus