Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Torta di patate di Farini

Un piatto povero che nasce dalla necessità e si trasforma in un piacere del gusto

27 febbraio 2013

Dopo la pubblicazione della ricetta della Torta di carciofi di qualche settimana fa, tipica della provincia di Parma, un nostro ascoltatore piacentino, Alessio Borsotti,  ci ha segnalato la ricetta di un’altra interessante torta di verdure, La Torta di patate di Farini. Si tratta di una ricetta tanto tipica che il comune di Farini ha ottenuto la Denominazione Comunale.

La torta di patate, è un piatto di riciclo della tradizione contadina, nato dall’esigenza di non sprecare le patate che, essendosi rovinate durante la raccolta, non potevano essere conservate per l’autunno.
La terza settimana di settembre, nel giorno dedicato a San Savino le patate ammaccate venivano bollite e quindi ridotte in purea con lo schiacciapatate.
Alle patate si univano poi un soffritto di lardo, burro cipolle e del formaggio grattugiato.
Con il ripieno così ottenuto si farciva una sfoglia, preparata con acqua, burro e farina che veniva poi cotta in forno.
La Festa della torta di patate, che si svolge ogni anno a Farini, è l’occasione ideale per assaporare questo piatto in un’atmosfera autentica immersi nello splendido scenario naturale dell’alta Val Nure ma se avete voglia di provarla e passate da quelle parte state certi che ne troverete una bella fetta in un forno o in un alimentari.

Ma vediamo la ricetta originale:

Ingredienti: 
- 1 kg di Patate
- un porro
- una cipolla
- 50 gr di formaggio grattugiato
- olio extravergine di oliva
- una noce di burro
- sale
-lardo

per la pasta:
- 2 hg di farina
- una noce di burro o se preferite 4 cucchiai di olio
- acqua
- sale
- un tuorlo d’uovo


Preparazione del ripieno
Soffriggere brevemente il porro e la cipolla finemente tritati nell’olio extravergine di oliva. Unire le patate preventivamente sbollentate e schiacciate. Aggiungere il formaggio grattugiato e il burro crudo.

Preparazione della sfoglia
La sfoglia, ovvero l’involucro della torta di patate, è costituita da un impasto di farina di frumento, burro, sale, acqua.
Lavorare gli ingredienti fino a ottenere un impasto morbido e malleabile.
Stendere la sfoglia e farcirla con uno strato di ripieno di circa 2 cm.
Richiudere parzialmente la sfoglia su sé stessa chiudendola a mano ed arricciando con pollice e indice le estremità.
Spennellare la superficie (ripieno e sfoglia) con tuorlo d’uovo sbattuto.
Infornare per mezz’ora o oltre a 220 °C.

Al raggiungimento della doratura uniforme, togliere dal forno e lasciare intiepidire.

E vi lasciamo sul profumo di questa deliziosa ricetta

 

 

 

 

Note

A cura di Marina Leonardi

Commenti

commenti gestiti con Disqus