Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Gli Amycanbe

e la freschezza della loro musica

4 febbraio 2010

Cari ascoltatori di RadioEmiliaRomagna in sottofondo state ancora ascoltando The Song of Matthew and Mark, un brano del cd Being A Grown-Up Sure Is Complicated della band ravennate Amycanbe che oggi abbiamo scelto per voi.

Gli Amycanbe nascono a Cervia (RA) e dintorni nel 2003. Suonano ed entusiasmano i circoli della nostra penisola, sino ad entrare con successo nei più gloriosi clubs d’Oltremanica. Ne fanno parte Francesca Amati, Paolo Granari, Mattia Mercuriali, Marco Trinchillo e dal 13 marzo 2009 il chitarrista Glauco Salvo. I componenti del gruppo sono versatili ed eclettici, con un approccio molto aperto e giocoso che porta la performance ad assumere aspetti informali molto coinvolgenti per il pubblico, pur lasciando alla musica l’onore di restare la “stella” della serata. Dal 2003 i concerti hanno cominciato a susseguirsi lungo tutta la penisola, includendo anche slots di supporto a Sophia, Devastations, Uzi & Ari, Yuppi Flu, Ian Fays.

Il loro primo ep/demo autoprodotto alla fine del 2005 li ha fatti a conoscere agli addetti ai lavori e stampa specializzata (il primo a parlare entusiasticamente di loro è stato Enrico Veronese di Blow-Up). Le velleità discografiche degli Amycanbe cominciavano a concretizzarsi nella collaborazione con il tedesco Mario Thaler (già con Notwist, Ms. John Soda, Lali Puna) in veste di produttore artistico, che si è rivelato poi essere la persona più adatta, per approccio e capacità, a valorizzare i nuovi brani senza snaturarne lo spirito e l’ecletticità naïf. Gli Amycanbe, nella primavera del 2007, infatti completano il primo vero album, intitolato Being A Grown-Up Sure Is Complicated, che rispecchia tutte le potenzialità e la creatività di una band senz’altro non comune oltre che capace di confezionare 13 pop songs interessanti.

Preceduto da un paio di singoli, l’album Being A Grown-Up Sure Is Complicated è uscito nel Regno Unito il 22 Ottobre 2007, supportato da un minitour in giro per i locali, e poi da un secondo tour terminato  in aprile del 2008, che li ha visti entusiasmare il pubblico di famose venues quali il Jamm, il Borderline di Londra o il Komedia di Brighton, nonché suonare innumerevoli date in giro per l’Italia e farsi notare dalle più importanti testate giornalistiche italiane quali ad esempio Rumore, Rockerilla, Mucchio Selvaggio ed altre.

Degli Amycanbe ascoltiamo il brano Your Own Thing contenuto nel cd Being A Grown-Up Sure Is Complicated.

Cari ascoltatori stiamo parlando degli Amycambe e abbiamo con noi Francesca Amati cantante del gruppo.

Ciao Francesca

Amycanbe, perché questo nome? Di chi è stata l'idea?

Ci puoi presentare i componenti della band?

Quali sono gli artisti che maggiormente hanno influenzato il vostro modo di fare musica?

Ascoltiamo ora il brano Killer Bees contenuto nel cd Being A Grown-Up Sure Is Complicated

Ci parli dell’album Being A Grown-Up Sure Is Complicated qual è il messaggio?

Ci parli di The World Is Round che contiene 5 brani ispirati alla omonima novella della scrittrice americana Gertrude Stein?

Il 1 Marzo 2010 uscirà in tutto il mondo PEACE, una compilation benefica a favore di Amnesty International, che include proprio un assaggio dell’EP The World Is Round, con la canzone Rose Is A Rose. Ce ne puoi parlare?

Bene torniamo al cd Being A Grown-Up Sure Is Complicated ascoltiamo ora il brano Talk a bit

Cosa significa per voi, nel vostro intimo, fare musica?

Progetti futuri per gli Amycanbe?

SalutiamoFrancesca Amati e gli Amycanbe ascoltando il brano Little dog contenuto nel cd Being A Grown-Up Sure Is Complicated


 

Note

A cura di Cinzia Leoni e Angela Benassi

Commenti

commenti gestiti con Disqus