Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Gian Luca Taddia

Cantautore impegnato. La sua canzone “Un giorno qualunque” nel docufilm “Cantiere 2 agosto”

Gentili ascoltatori ben ritrovati da Cinzia Leoni, oggi torniamo a Bologna per parlarvi di Gian Luca Taddia, musicista impegnato, autore di testi dai temi sociali. Il brano che state ascoltando in sottofondo si intitola Il Volo dedicato alla memoria di uno dei più grandi cantautori italiani: Lucio Dalla.

Luca Taddia nel 2006 fonda il gruppo di impronta rock i FEV, acronimo goliardico di Falce E Vinello, un nome che nasce da una serata particolare dopo un concerto improvvisato ad una festa de l'Unità a Poggio Renatico, in provincia di Ferrara. Cittadina da cui partì il "macchinista ferroviere" di cui parla Guccini ne "La Locomotiva". Nel 2008 Gian Luca con i FEV realizza un album autoprodotto di brani originali dal titolo "Corto Maltese", seguiranno “Nebbia bassa” nel 2012, dove collaborano alcuni fra i musicisti più importanti della scena musicale sociale come Modena City Ramblers, Cisco, Banda Bassotti e Gang. In questo cd si trova anche il brano: “Un giorno qualunque”, dedicato alla memoria della strage alla stazione di Bologna. A questo cd seguirà “Evoluzione” nel 2014,  sempre con il gruppo FEV, che contiene il brano Bellemilia, che racconta la tragedia del terremoto. E’ del 2016 invece il primo disco solista dal titolo “Nude”, prodotto da Front of House Records FOH ,un album acustico ed intimo di cui ascoltiamo il brano Tra le pietre un fiore.

Gentili ascoltatori siamo oggi con Gian Luca Taddia cantautore bolognese e band leader dei FEV

Intervista Gian Luca Taddia

Brani
Un giorno qualunque

Bellemilia

Ringraziamo Gian Luca per essere stato con noi e torniamo ad ascoltare per intero il brano Il Volo.

Note

A cura di Cinzia Leoni

Commenti

commenti gestiti con Disqus