Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Terremoto in Emilia: contributi per la ricostruzione

Per aiutare le popolazioni colpite dal sisma si possono donare due euro attraverso sms solidale: al numero 45500
Vota

1 giugno 2012

Terremoto in Emilia: contributi per la ricostruzione
Un pacchetto di misure per la ricostruzione per i danni del terremoto in Emilia è stato approvato dal Consiglio dei ministri. Si tratta di risorse per case, imprese e beni culturali."Un passo in avanti importante", ha commentato il presidente della Regione Vasco Errani, nominato Commissario per la ricostruzione.  Intanto le altre Regioni hanno destinato circa 120 milioni all’agricoltura dell’Emilia-Romagna. Dopo le nuove scosse del 29 maggio, sono 17 le vittime accertate e 350 i feriti. Sono saliti complessivamente a 13mila gli sfollati. Potenziati anche i centri per la gestione delle emergenza con l’attivazione di un nuovo centro di coordinamento soccorsi a Bologna. Le strutture di accoglienza già attive sul territorio sono state potenziate ciascune del 20% per un totale di ulteriori 1250 posti letto. L’eventuale ulteriore fabbisono assistenziale sarà soddisfatto grazie alle strutture alberghiere. Una giornata di lutto nazionale è stata proclamata per il 4 giugno.
Per aiutare le popolazioni colpite dal sisma si possono donare due euro attraverso sms solidale: al numero 45500. La Regione promuove anche una raccolta fondi tra privati ed Enti pubblici.

Per maggiori informazioni: http://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/primo-piano/Terremoto-dal-governo-contributi-per-la-ricostruzione

 

Approvato il riparto del fondo sanitario regionale
Ammontano complessivamente a 7.999,081 milioni le risorse a disposizione per la programmazione e finanziamento del Servizio sanitario regionale per il 2012; di questi 7.849,081 sono la quota parte dell’Emilia-Romagna del riparto del Fondo sanitario nazionale (secondo l’accordo condiviso tra le Regioni ma non ancora approvato dalla Conferenza Stato-Regioni), 150 milioni provengono direttamente dal bilancio della Regione Emilia-Romagna. La Regione, inoltre, a fronte del totale azzeramento del Fondo nazionale per la non autosufficienza nel 2012, ha stanziato risorse aggiuntive per il Fondo regionale per la non autosufficienza, che ammonta complessivamente a 445,6 milioni, di cui 135 sono da bilancio regionale.

Per saperne di più: http://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/approvato-il-riparto-del-fondo-sanitario-regionale



Al via la Campagna “Una scelta consapevole”
Domenica 27 maggio, in occasione della Giornata nazionale della donazione e del trapianto, è partita la nuova campagna di sensibilizzazione regionale sul tema della donazione e del trapianto d'organi. Si chiama "Una scelta consapevole" e propone sei manifesti con i volti di donne e uomini che hanno ricevuto un trapianto. I nuovi manifesti (e le nuove locandine) sono visibili in questi giorni in tutta l’Emilia-Romagna, negli spazi pubblici dedicati alle affissioni, nelle sale d’attesa delle strutture sanitarie, nelle sedi della associazioni di volontariato e dei pazienti.
Maggiori informazioni sulla campagna e sulle iniziative per la Giornata della donazione su: www.saluter.it  e www.saluter.it/trapianti

 

Incentivi per assumere e stabilizzare i giovani
Da oggi e fino al 31 gennaio 2013, le aziendepossono presentare domanda perricevere gli incentivi per assumere o stabilizzare giovani tra i 18 e i 34 anni, in attuazione della prima parte del Piano straordinario per l’occupazione dei giovani della Regione Emilia-Romagna. A disposizione per questa misura ci sono 20 milioni di euro. Le nuove assunzioni a tempo indeterminato saranno incentivate per un lavoratore uomo con 7 mila euro, per una lavoratrice con 8 mila. La trasformazione di un contratto di apprendistato in contratto a tempo indeterminato sarà incentivata con 3 mila euro per i lavoratori e 4 mila per le lavoratrici, mentre la trasformazione di altri tipi di contratto, diversi dall’apprendistato, riceveranno 6 mila euro per gli uomini e 7 mila per le donne.

Per saperne di più: http://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/Lavoro-incentivi-per-assumere-e-stabilizzare-i-giovani



Formazione: al via il nuovo Catalogo Interregionale
Giunto nel 2012 alla quarta edizione, il Catalogo Interregionale dell’Alta Formazione - realizzato nell’ambito del progetto “Verso un sistema integrato di alta formazione” vede la partecipazione di dieci regioni. Oltre all'Emilia-Romagna partecipano Basilicata, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Valle d’Aosta e Veneto (capofila). Raccoglierà master universitari e ASFOR, corsi di specializzazione per laureati (occupati e non occupati) e diplomati (occupati) su tutto il territorio nazionale, realizzati in collaborazione con le imprese sia in fase di progettazione, sia in fase di erogazione, attraverso testimonianze aziendali e stage. Le prime tre edizioni, svoltesi nel 2008, 2009 e 2011, hanno ottenuto risultati decisamente positivi: 1.300 organismi di formazione coinvolti, 7.000 edizioni dei corsi a catalogo e quasi 16.000 voucher finanziati, per un investimento complessivo da parte delle regioni di 77 i milioni di euro.

Per info: http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/notizie/alta-formazione.-al-via-le-operazioni-per-il-nuovo-catalogo-interregionale


Frutta nelle scuole dell’Emilia-Romagna
Tanta frutta e verdura, fresche di stagione come Arance, clementine, mandarini, kaki, mele, pere, nettarine, susine, carote per una salutare merenda ricca di vitamine, al posto degli ipercalorici snack confezionati. Si è svolto anche quest’anno Frutta nelle scuole, il programma di educazione alimentare per gli alunni della scuola primaria, promosso dall'Unione Europea e dal Ministero delle Politiche Agricole in collaborazione con le Regioni. In Emilia-Romagna l’iniziativa, che è ormai giunta alla terza edizione e che è stata presentata oggi a Bologna coinvolge 50.792 ragazzi di 278 scuole elementari, per un totale di343.300 chilogrammi di frutta distribuita, accompagnata da 376 iniziative didattiche, in tutte le province.

Per saperne di più: http://www.ermesagricoltura.it/Informazioni/Sala-Stampa/Frutta-nelle-scuole-oltre-50-mila-gli-alunni-coinvolti-in-Emilia-Romagna

Note

A cura di Cinzia Leoni

Commenti

commenti gestiti con Disqus