Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Baby Bofè e Note sul registro

La musica per i ragazzi

Musica per più piccoli e per i ragazzi, iniziative formative di vario genere per prepararli ad essere il pubblico di domani. E’ questo l’obiettivo  dei due progetti Baby Bofè e Note sul registro realizzati dal Bologna Festival, una delle realtà musicali più interessanti nel nostro territorio. Proprio  in questi giorni  ha preso il via al Teatro Testoni Ragazzi  di Bologna con lo spettacolo Chichibio, la gru e altre storie,  l’ottava edizione del Baby BoFe’, la rassegna di musica classica per bambini  ideata dal Bologna Festival. Quattro gli spettacoli previsti, che attraversano alcuni secoli di storia musicale, dal Medioevo al Novecento. Si passa dalla musica del Trecento eseguita con strumenti originali secondo l’antica prassi esecutiva, al teatro operistico settecentesco di Mozart, sino alla travolgente energia ritmica di Bartók o alle meccaniche sonorità di Ligeti. 

ll prossimo spettacolo sarà Piano di volo (il 21 marzo) uno speciale riadattamento in chiave musicale dello spettacolo Il volo di Bruno Cappagli, a seguire ci sarà Ludwig (l’11 aprile) che porta in scena un "vero" Beethoven, capace di dialogare con un pubblico di giovanissimi, e infine Il flauto magico (il 26 maggio) sempre in collaborazione con il Teatro Comunale di Bologna, dopo il successo della Turandot principessa di ghiaccio, che lo scorso anno ha fatto registrare il tutto esaurito. La coproduzione del Flauto magico di Mozart , in particolare, è un adattamento per il pubblico dei più piccoli curato da Bruno Cappagli sull’allestimento scenico del Flauto firmato da Fanny & Alexander e proposto nell'ambito della corrente stagione operistica del Comunale. Qui ai cantanti, al coro e all’orchestra del Comunale diretti da Roberto Polastri si uniscono gli attori della Baracca-Testoni Ragazzi. 

(Gli spettacoli del Baby BoFe’ si tengono al Teatro Testoni Ragazzi il sabato sera (ore 21) e la domenica (ore 11 e ore 16.30); seguono i matinées del lunedì e del martedì riservati alle scuole dell’infanzia e alle scuole primarie. Fa eccezione il titolo operistico, che va in scena al Comunale di Bologna alle ore 18). 

Baby BoFe’ è realizzato con il contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia Romagna, Comune di Bologna, con la collaborazione tecnica di Luis.it e con il sostegno di Daniela Scaglietti Kelescian, Lisi Vaccari e tutti gli amici di Baby BoFe’.

 L’altro progetto   formativo messo in campo dal  Bologna Festival è Note sul registro, il progetto rivolto ai ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, nato una decina di anni fa con l’obiettivo di promuovere la cultura dell’ascolto della musica classica tra il pubblico degli studenti dagli 11 ai 18 anni.  Le proposte  vanno da percorsi interdisciplinari, lezioni-concerto, lezioni-spettacolo in forma di intervista e invito ai concerti serali del Bologna Festival con guida all’ascolto. Le attività si svolgono nelle scuole stesse, in teatro o in museo, grazie alla collaborazione di alcune istituzioni culturali cittadine (Teatro Comunale di Bologna, Museo della Musica, Pinacoteca Nazionale).    

Tra le iniziative previste quest’anno  troviamo “In viaggio con Mozart, Musica e totalitarismi e Intervista impossibile con Beethoven. Si tratta di percorsi didattici che alternano esecuzioni dal vivo, materiali audio e video con interventi parlati o recitati. Sono previsti anche  incontri interdisciplinari :Le stagioni in musica e in pittura e Come suona un animale, realizzati nelle sale della Pinacoteca Nazionale, ncentrati sulle relazioni tra musica e pittura. Inoltre il progetto  «Giovani in sala», offre a 500 ragazzi delle scuole secondarie di Bologna e provincia la possibilità di partecipare gratuitamente a 6 concerti della rassegna Grandi Interpreti; con una guida introduttiva all’ascolto da tenersi presso le scuole stesse.

Le attività formative di Bologna Festival sono realizzate con il sostegno di Regione Emilia-Romagna, e numerosi sponsor e in collaborazione con Museo Internazionale e Biblioteca della Musica - Istituzione Bologna Musei, Pinacoteca Nazionale di Bologna, Fondazione Teatro Comunale di Bologna. 

http://www.bolognafestival.it/babybofe-pres.asp

Tags

Note

A cura di Cinzia Leoni