Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Sorridere per vivere

A Lugo una conferenza sull’umorismo ebraico

Care ascoltatrici e cari ascoltatori, vi segnalo un evento che si terrà domani giovedì  28 febbraio alle alle 11, nel Salone estense della Rocca di Lugo perché è dedicato a un tema particolarmente stimolante: “L’umorismo nell’ebraismo - roba seria (ma non troppo)”, a parlarne è lo storico Daniel Fishman, che ha curato il volume Ebrei d'Emilia-Romagna. Voci, luoghi e percorsi di una comunità, edito da Pendragon nel 2018.

Il tema dell’umorismo ebraico si coniuga a pagine di letteratura, di cinema, a figure del mondo culturale e scientifico; un modo di affrontare la vita, ci è stato regalato, consentendoci di riflettere su argomenti profondi ma con uno sguardo disincantato, con un gusto del paradosso che sono risultato e sedimento della complessa storia di un popolo. Che diviene filosofia di vita, un’arma in grado di stimolare la capacità di sopravvivenza, di ribaltare le situazioni.

Siamo immersi nella ricchezza intellettuale di matrice ebraica dai grandi scrittori, ai musicisti, dagli attori e ai registi. L’incontro a Lugo, dove viveva una comunità ebraica di rilievo prima del 1938, con  Daniel Fishman è l’opportunità di incontrare un saggista e un romanziere, nato a Bradford in Gran Bretagna nel 1961, che ci propone di spaziare dalle storie del nostro territorio alla millenaria storia e ai risvolti della cultura ebraica attraverso il riso e il sorriso quello che ha oltrepassato l’impossibilità di una vita normale esorcizando paure e isolamento. 

Il saper ridere, anche di sé e della propria condizione, è una peculiarità che si è sviluppata nel mondo ebraico nel corso dei secoli, a diverse latitudini e con caratteristiche differenti di luogo in luogo. 

Durante l’incontro saranno lette barzellette ebraiche. Ma ciascuno di noi ha in mente battute fulminanti di Grucho Marx, di Woddy Allen o di Mel Brooks o di Moni Ovadia.

Al di là di ritrovarsi a questo appuntamento, proiettiamoci sul sorriso di questa cultura e sogniamo con la poesia figurativa di un pittore come Chagall, ricordando che l’humor è sempre segno di intelligenza!
Un saluto da Valeria Cicala

Tags

Note

A cura di Valeria Cicala

Commenti

commenti gestiti con Disqus