Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

I musei. Un capitale turistico

Al Salone di Ferrara patrimonio e responsabilità per pensare il futuro

Care ascoltatrici e cari ascoltatori, vi abbiamo già segnalato il Salone del Restauro che si terrà a Ferrara dal 22 al 24 marzo, un evento collaudato  e che nella sua continuità esprime la necessità profonda di confrontarsi sui temi della conservazione e della valorizzazione così imprescindibili in un Paese in cui il patrimonio culturale  è fonte primaria per l'educazione alla conoscenza e alla memoria, ma è anche una delle risorse su cui progettare un futuro, se gestito con corretta lungimiranza.

Proprio in quest'ottica vi segnaliamo un convegno "Destinazione Museo" che si svolgerà il 22 marzo alle ore 14 a Ferrara Fiere, sala C, primo piano. Con riferimento ad alcuni degli aspetti principali del Piano Strategico per il Turismo, l'incontro sottolinea la stretta relazione tra il ruolo esercitato dalla cultura per un appropriato sviluppo turistico del territorio.

L'analisi si sofferma sul ruolo assunto dai musei nella formazione di nuove figure professionali, basilari per un'educazione al patrimonio culturale che tenga conto della sostenibilità e della relazione con i luoghi. Oggi il turismo culturale non può prescindere da costanti azioni in sinergia con gli enti territoriali per realizzare percorsi capaci di amalgamare le differenti valenze che un contesto propone.

Il convegno è organizzato da Università degli Studi Di Ferrara, Dipartimento di Studi Umanistici. Dopo l'introduzione della professoressa Francesca Cappelletti, interverranno Francesco Palumbo, direttore della Direzione Generale Turismo, Ministero dei Beni Culturali e del Turismo su Il Piano strategico di Sviluppo per Il Turismo 2017-2022; Alessandro Zucchini, direttore dell'Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna su Castelli in Emilia-Romagna: percorsi tra cultura e turismo; sarà anche presentato Il Progetto di Comacchio per la capitale italiana della cultura 2018.

Un altro convegno che si terrà il 24 marzo dalle 10 a Ferrara Fiere, Sala Marfisa, atrio primo piano è "Il Museo dei cittadini. Verso un sistema aperto e partecipato dei musei" organizzato da ANMLI 'Associazione Nazionale dei Musei Locali e Istituzionali. L'incontro ben si coniuga con quello appena menzionato perché riflette su quanto sia indispensabile dare spazio e sistematicità a tutte quelle azioni che i musei creano per rendere fruibile e coinvolgente il loro patrimonio, offrendo ai cittadini una possibilità di partecipazione al lavoro e alla creatività che essi mettono in campo, pure in una temperie difficile come quella attuale.

I musei esprimono capacità innovativa e divengono sempre più luoghi di aggregazione sociale e culturale in una realtà in cui convivono radici etniche e linguistiche differenti e la mediazione culturale diviene garanzia di incontro e reciproca conoscenza.
Vi ricordiamo che a conclusione dei lavori, si terrà l'intervento di Giuliano Volpe, autore del libro "Un patrimonio italiano. Beni culturali, paesaggio e cittadini".

Sul versante biblioteche e archivi vi segnaliamo alla Sala Ariostea, Pad. 5 mercoledì  22 marzo,  dalle ore 14, la Tavola Rotonda “ll patrimonio culturale si svela: le biblioteche dell'università fra didattica, ricerca e nuove opportunità” organizzata dal Sistema Bibliotecario dell'Università di Ferrara con il patrocinio dell'IBC.

Che cosa possono fare oggi le biblioteche delle università per contribuire fattivamente all'adempimento delle tre missioni a cui sono tenuti gli atenei di appartenenza? Elaborare progetti e intraprendere azioni in linea con obiettivi strategici relativi non solo a Didattica e Ricerca ma anche alla Terza Missione culturale e sociale, a vantaggio del benessere della società. Focus dell'evento è l'esplorazione di opportunità e iniziative che rispondano a queste finalità, auspicabilmente in una prospettiva di collaborazione con archivi e musei e rivolte non solo al pubblico accademico ma anche alla società in senso lato: tutti i cittadini, compresi quelli raggiungibili via web.

La corte degli estensi vi attende per tre giornate davvero da non perdere. Un saluto da Valeria Cicala.

Per saperne di più: www.ibc.regione.emilia-romagna.it

Tags

Note

A cura di Valeria Cicala

Commenti

commenti gestiti con Disqus