Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

La parola alle carte

A Bologna una giornata di studio con esperti del libro e del documento, museologi e allestitori

Care ascoltatrici e cari ascoltatori, se avete avuto modo lo scorso maggio di seguire uno dei tanti eventi dell'iniziativa Dove abitano le parole, la tre giorni ideata dall'IBC e dedicata alle case di scrittori, poeti, romanzieri, saggisti, letterati, che ha dato vita a una ricchissima serie di letture, incontri, visite guidate, animazioni teatrali e concerti, allora prendete nota della giornata di studi dal titolo In primo piano: libri, spartiti, documenti, lettere nei musei di scrittori e musicisti.

Si svolgerà a Bologna il 16 ottobre, alla Biblioteca dell'Archiginnasio dalle 10 alle 18 e sarà una stimolante occasione per un ulteriore approccio ai contenuti e alle scoperte che si conservano in queste dimore affascinanti proprio perché abitate da personaggi legati alla creatività intellettuale. 

I musei letterari e le case degli scrittori e dei musicisti conservano spesso materiali librari e archivistici che costituiscono preziose e insostituibili tracce di vita e di lavoro. Libri, documenti, spartiti sono però anche oggetti fragili, che non sopportano un uso disinvolto. La giornata di studio, si propone di illustrare le pratiche più innovative di valorizzazione di questi materiali, mediante un confronto tra studiosi del libro e del documento, museologi e allestitori.

L'incontro è organizzato da ICOM ( International Council of Museums) Italia in collaborazione con l'IBC, Istituzione Biblioteche di Bologna e MAB Emilia-Romagna. Ai presenti che ne faranno richiesta verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per saperne di più www.ibc.regione.emilia-romagna.it  

Ma desideriamo salutarvi con alcuni versi di Attilio Bertolucci che, in questo scorcio d'autunno soleggiato, ci accompagnano scaldandoci con la inesauribile forza della poesia.
A Casarola le more
non maturano mai, 
tu ne cogli qualcuna
che il sole di settembre 
ha scurito di più per ingannarti,
la tieni in bocca senza masticarla.

Tags

Note

A cura di Valeria Cicala

Commenti

commenti gestiti con Disqus