Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Nuove visioni

I film di giugno nelle sale dell'Emilia Romagna

Cari ascoltatori, eccoci di nuovo insieme per l’ascolto di “Nuove visioni” che, anche in questo mese di giugno porterà nei cinema dell’Emilia Romagna oltre 40 film in uscita, prima della chiusura estiva, già all’orizzonte, per la maggior parte delle sale, e dell'imminente avvio delle arene estive, in cui sarà possibile recuperare titoli persi nel corso della stagione.

Giugno segna inoltre l’avvio di festival importanti, che vedono Bologna al centro della cinefilia internazionale con ospiti blasonati e film da non perdere: mi riferisco al Biografilm, dal 10 al 20 giugno e il Cinema Ritrovato, dal 25 giugno al 2 luglio, che sarà ospitato anche nello scenario fantastico di Piazza Maggiore, in cui per tutta  l’estate ogni sera verrà proposta la rassegna storica Sotto le Stelle del Cinema.

Dopo questa premessa è il momento di sentire il nostro critico del mese per le uscite più interessanti. Ritorna, graditissimo, ai nostri microfoni Leonardo Gandini, docente di Storia del cinema all'Università di Modena e Reggio Emilia e al Dams di Bologna, nonchè critico su CineforumWeb. A lui la parola.

I film di Leonardo Gandini

Le uscite segnalate da Leonardo si concentrano nella prima metà di giugno e, precisamente: il 1, per Warcraft e The nice guys,  il 9 per Un americano a Parigi.  L’8 giugno uscirà invece The neon demon di cui vi propongo la clip:

Clip The neon demon

Eccoci dunque alla programmazione della prima settimana, in cui l’Italia propone il 54esimo film di Carlo Vanzina - che dal cinepanettone passa al cineombrellone - con Miami Beach, qui descritta con gli occhi degli italiani e più precisamente di Max Tortora e  Ricky Memphis, in un intreccio di tre storie. Di ben altre tinte si colora la produzione francese Marguerite e Julien, la leggenda degli amori impossibili, diretto da Valérie Donzelli e con Anais Demoustier e Jérémie Elkaim protagonisti, in cui al centro della storia troviamo l’amore incestuoso e scandaloso tra due fratelli della nobiltà francese. Si tratta del quarto lungometraggio di questa regista, che ha estratto dal cilindro una vecchia sceneggiatura di Jean Gruault e originariamente destinata a essere girata per il grande schermo da François Truffaut.

Dexter Fletcher firma invece il biopic Eddie the eagle, il coraggio della follia, dedicato all'atleta britannico Eddie "The Eagle" Edwards, il primo, improbabile, saltatore con gli sci a rappresentare la Gran Bretagna alle Olimpiadi Invernali. Nel cast Taron Egerton, Hugh Jackman, Christopher Walken e Keith Allen. Il film franco indiano Tra la Terra e il cielo, ci porta nella valle del fiume sacro Gange, impegnando nel suo primo lungometraggio il regista Neeraj Ghaywan, e colpendo favorevolmente il pubblico di Cannes con la denuncia del sistema indiano delle caste. Ritorniamo in Italia con Daniele Grassetti e la sua black comedy Tre giorni dopo, in cui tre ragazzi, Matteo, Sandro e Nicola, dopo aver perso con un criminale locale una partita a biliardo, si ritrovano coinvolti in un omicidio e, appunto, 3 giorni per sbrogliare l'intricata matassa. Protagonisti sono Francesco Turbanti, Davide Gagliardi e Valentino Campitelli. Ecco il trailer

Clip Tre giorni dopo

In diretta via satellite da Barcellona il 1 giugno si potrà vedere l'opera di Bellini I Capuleti e i Montecchi, con le acclamate Joyce Di Donato e Patrizia Ciofi, dirette da Riccardo Frizza.
La seconda settimana di programmazione presenta il restauro di Mio Zio (Mon Oncle), film di Jacques Tati, vincitore del Premio Speciale della Giuria a Cannes nel 1958 e dell'Oscar come miglior pellicola straniera nel 1959.
Un anno dopo aver ingannato l'FBI con i loro stupefacenti trucchi d'illusionismo Mark Ruffalo, Woody Harrelson, Lizzy Caplain e Dave Franco si ritrovano in Now you see me 2 - I maghi del crimine, stavolta per smascherare le pratiche immorali di un magnate della tecnologia, mentre l'horror entra nei social network nel tedesco Friend request - La morte ha il tuo profilo. Come mostra il regista Simon Verhoeven, pensateci bene prima di accettare richieste di amicizia e, soprattutto, prima di rimuoverle dal vostro profilo. Al genio matematico senza istruzione Srinivasa Ramanujan è dedicato L'uomo che vide l'infinito, film di Matt Brown, con Jeremy Irons e Dev Patel, che i cinefili ricorderanno come protagonista del bellissimo "The Millionaire" di Danny Boyle. Sentiamo la clip de "L'uomo che vide l'infinito":

Clip L'uomo che vide l'infinito

Rimettersi in gioco, sfidando un destino contrario e recuperando la pipì di un giaguaro nella campagna pugliese: naturalmente non è una tragedia Cristian e Palletta contro tutti, ultimo lavoro di Antonio Manzini, interpretato da Libero De Rienzo e da Pietro Sermonti, rampollo di casa Agnelli con talento cinematografico.

Un evento speciale il 7 e l'8 giugno, con al centro Istanbul e il Museo dell'innocenza di Pamuk, storia del museo nato dall’immaginazione del Premio Nobel per la Letteratura Orhan Pamuk e unico luogo al mondo ad aver preso vita da un romanzo, portato su grande schermo da Grant Gee.

Daniel Auteuil è un padre disperato nel dramma di Vincent Carenq In nome di mia figlia, la storia vera di André Bamberski, un uomo che indaga sulla morte poco chiara della figlia adolescente, avvenuta durante la vacanza con la madre e il patrigno. Dopo questa tragedia famigliare saltiamo a piedi pari nella commedia di Nicola Barnaba Ciao Brother, che porta in sala la comicità di Pablo e Pedro, due beniamini della trasmissione televisiva Zelig.

È ancora Jacques Tati ad aprire la nuova settimana di programmazione - la terza - con uno dei suoi capolavori ritrovati. Questa volta tocca al bellissimo Play Time - tempo di divertimento, pellicola del 1967 in cui Monsieur Hulot - il personaggio creato da Tati - ci mostra un profetico scenario in cui la tecnologia è nemica del genere umano e cerca di robotizzarlo. Una curiosità. Il film ha richiesto una lavorazione di tre anni ed è divenuto famoso per la grandezza del costosissimo set ribattezzato "Tativille", la città di Tati.

Gli Angry Birds, il popolarissimo gioco che più di un miliardo di utenti ha scaricato sul cellulare, diventano un'animazione in 3D e in computer grafica, realizzata da Rovio Entertainment, mentre Melissa McCarthy, diretta dal marito Ben Falcone, veste i panni di una magnate finita in galera per truffa nella commedia The Boss, in cui tenterà poi di riabilitare la sua immagine una volta uscita dal carcere. Gli esiti dell'operazione li scopriremo al cinema.

Conspiracy - La cospirazione vede recitare insieme i mostri sacri Al Pacino e Anthony Hopkins in cui, diretti da Shintaro Shimosawa, renderanno difficile a un giovane avvocato capire la verità nella lotta di potere tra un magnate farmaceutico corrotto e un socio dello studio legale per cui lavora. Sentiamo la clip.

Clip Conspiracy

Toccante e intensa l'interpretazione di Richard Gere nel film di Oren Moverman, Gli Invisibili, in cui interpreta George, un senzatetto che non si rende conto di esserlo. L'assenza di colonna sonora, che fa rimanere sempre in contatto con la vita reale, l'aspetto trasandato, i segni del tempo di Gere enfatizzati e un corpo lontano dalla tonicità di "American Gigolò" fanno pensare a una parabola di decadimento e inducono al preoccupante pensiero di assistere alla fine assoluta dell'illusione collettiva generata dagli anni '80.

Posticipata l'uscita al 16 giugno per Tutti vogliono qualcosa di Richard Linklater, film che sarebbe dovuto essere in sala a maggio e che raccoglie l'eredità spirituale del film del '93 "La vita è un sogno", ricomnciando dall'inizio del college o, meglio, dal fine settimana che precede questa importante tappa di vita per molti giovani.

Lo avete sentito all'inizio, è tempo di festival e Ma ma - tutto andrà bene sarà proiettato in anteprima al Biografilm di Bologna, per poi uscire il 16 giugno in tutte le sale. Una produzione ispanico francese diretta da Julio Medem, con protagonista Penelope Cruz, che affronta una gravidanza dopo la diagnosi di una malattia incurabile. Ovviamente i fazzoletti dovranno essere a portata di mano.
Stefania Rocca veste invece i panni di Valeria, una cronista sulle tracce di uno scrittore solitario, rifugiatosi sull'isola di Stromboli. Il film è Calcolo infinitesimale e la regia è di Enzo Papetti e di Roberto Minini - Meròt. Ci porta invece in Israele La casa delle estati lontane, storia di sorellanza e opera prima per Shirel Amitay, in cui, fa da sfondo il conflitto israeliano - palestinese.

Il 20 giugno torna con il terzo film Jacques Tati, che stavolta ci mostra la pellicola restaurata del 1953 Le vacanze di Monsieur Hulot, in cui il nostro protagonista è alle prese con le banalità della villeggiatura. Primo horror dell'estate è The Conjuring - Il caso Enfield, di James Wan, sequel ispirato alle investigazioni paranormali dei coniugi Warren, in uscita il 23 giugno. Le ragazze degli anni '80 ricorderanno certamente il cartone animato Jem e le Holograms. Bene, ora il cartone animato è diventato un film, naturalmente musicale, diretto da Jon Chu, con quattro aspiranti musiciste alla conquista del mondo e della celebrità.
Jennifer Aniston, Julia Roberts e Kate Hudson sono invece alle prese con la festa della mamma in Mother's day di Garry Marshall, in cui una serie di storie intrecciate esaltano i vari risvolti del legame materno. Il norvegese Joachim Trier realizza il suo primo lungometraggio con l'opera Segreti di famiglia, con Isabelle Huppert, in cui la morte tragica di una donna mette i due figli e il marito davanti all'imprescindibile necessità di affrontare il proprio lutto. Due produzioni messicane i prossimi titoli che vi presento: il primo è Cinque Tequila, che racconta il viaggio tragicomico di tre ultraottantenni; il secondo è Güeros, di  Alonso Ruizpalacios, sempre un'avventura on the road, ma che coinvolge un adolescente turbolento mandato a vivere dal fratello. Il film ha una splendida fotografia in bianco e nero e, stavolta, vi  consiglio io di non perderlo dal 23 giugno. Visto che la musica è altrettanto bella, ecco anche la clip

Clip di Güeros

Quarant'anni fa Sylvester Stallone rendeva immortale il personaggio del pugile italo americano Rocky Balboa. Per celebrare l'evento il circuito The Space il 14 e il 15 giugno lo proietterà nelle proprie sale in versione originale sottotitolata ed è già possibile preacquistare il biglietto.
Dalla Spagna Paco León, propone come regista e interprete lo spregiudicato Kiki e i segreti del sesso, film campione di incassi nella Penisola Iberica, che presenta cinque originali e divertenti storie d'amore e perversione. Un'altra animazione basata su un videogame molto popolare è Ratchet & Clank, che porta su grande schermo la storia dell'orfano alieno Lombax, Ratchet, e del piccolo e inseparabile robot Clank, impegnati a contrastare le angherie del cattivo Presidente Drek. Immancabile ritorna, nell'ultima settimana di programmazione, Jacques Tati con Giorno di festa, pellicola restaurata del 1949, con una comicità di poche parole ma molto acuta. Dopo il tragicomico Cattivi vicini, ecco il sequel di questa fortunata produzione di Nicholas Stoller, in cui stavolta i protagonisti, Seth Rogen e Rose Byrne, sgominata la chiassosa confraternita maschile universitaria dovranno fare i conti con le nuove vicine di una confraternita femminile. Nel cast anche Zac Efron. Sesso e utopia degli anni '70 sono raccontati nel documentario di Carmine Amoroso Porno & libertà, in cui i nomi più importanti della pornografia del tempo spiegano il loro mestiere e la lotta contro la censura. Le "anime"giaponesi protagoniste dell'evento speciale del 20 e del 21 giugno, date in cui si potrà vedere Mai Mai Miracle, animazione di Madhouse, presentata al Locarno International Film Festival nel 2009. Maggie's plan di Rebecca Miller è invece una commedia brillante sull'innamoramento e il disinnamoramento, con Julianne Moore e Ethan Hawke, in cui una donna, avuto un figlio con un uomo che lascia la famiglia per lei, una volta compreso di non amarlo, decide di farlo rimettere con l'ex moglie.  

Altro evento speciale il 27 giugno dalla Royal Opera House, che porterà anche su grande schermo Werther; in cui Benoît Jacquot firma la sua interpretazione dell'opera lirica di Massenet, tratta dalla novella di Gohete, "I dolori del giovane Werther". A fine giugno torna al cinema, a tre anni dalla sua uscita e dopo innumerevoli premi vinti, La grande bellezza di Paolo Sorrentino, qui proposto nella sua versione integrale come evento speciale dal 27 al 29, con trenta minuti di scene inedite. La commedia al femminile My bakery in Brooklyn - pasticcio in cucina, di Gustavo Ron chiude questa comunque ricca programmazione mensile, e ci avviamo così alla pausa estiva, anticipandovi che, Nuove visioni, andrà in onda il 1 luglio con le uscite fino a fine agosto, per poi riprendere normalmente a settembre.

Grazie di essere stati con noi e a presto, da Anna Sbarrai.

Tags

Note

A cura di Anna Sbarrai