Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Andrea Comandini alias Marquez

Gentili ascoltatori ben ritrovati da Cinzia Leoni oggi abbiamo scelto per voi Andrea Comandini, in arte Marquez, produttore, compositore e polistrumentista e soprattutto, voce intensa della scena indipendente. Il brano che state ascoltando in sottofondo si intitola Orsa Minore, e fa parte del cd "Lo stato delle cose" che presentiamo oggi.

Andrea Comandini, di Cesena è da tempo sulla scena musicale, prima degli anni '90 con gli MWB, che hanno realizzato il disco del 1998 Zobia blu, prodotto da Omar Pedrini. Nel 2004 Andrea, trova la sua strada e incomincia a scrivere le canzoni che andranno a comporre il primo lavoro a nome Marquez. Per completare l'ensemble live coinvolge i musicisti Dario Giovannini e Michele Bertoni degli Aidoru.

Con il nome Marquez si fa conoscere e apprezzare dalla critica di settore, pubblicando tre album: L'incredibile storia del malinteso tra il Dottor Poto e la Banda dell'acqua minerale del 2005, Il rumore migliore del 2010 e Figlio del Diavolo del 2011 , a cui si aggiunge l' EP L'anno del toro del 2009. Nel frattempo lavora anche con la compagnia teatrale Motus, con la quale partecipa ad importanti festival internazionali, in qualità di musicista e sound designer.

È di aprile 2016, uscito in edizione limitata e nei digital store il cd "Lo Stato Delle Cose", un lavoro autoprodotto assieme a Michele Bertoni (registrazione e missaggio), mixato inoltre da Andrea Rovacchi presso il Bunker Studio di Rubiera.

Il disco dal sapore intimo e familiare è stato registrato entro le pareti domestiche, sulle colline di Cesena. Suonato da Andrea Comandini, Michele Bertoni e Fabio Ricci con Paolo Gradari, Simone Marzocchi, Enrico Farnedi, Diego Sapignoli, Enrico Malatesta, Gioele Sindona, Teresa Tondolo, Emma Erdas, Viola Mattioni e Luca Comandini.

 Le 13 tracce che compongono "Lo Stato Delle Cose", restano in bilico tra pop e rock e  dove si alternano ballate melodiche e a tratti sofferte (Altrochè Milano, Ballata per questo settembre, Orsa minore) a  brani rock dai ritmi più graffianti (L'errore più grande, Invisibile), e pezzi dal piglio irruento e incalzante (Il nero denso dentro gli uragani), o anche dove l'intensità lirica è graffiata da incursioni psichedeliche (Sirena muta, Di quando invece provai a volare). Sempre più lucido e disincantato nei testi, intenso e mai banale Comandini  dipinge storie e immagini legate a filo doppio con la sua vita, rivelando tematiche intime, ma sempre universali. Il risultato è davvero di impatto,  ricco di sonorità toccanti.

Ma lasciamo spazio direttamente alla sua musica ascoltando il brano L'Errore più grande di Marquez.

Intervista a Andrea Comandini

Brani
Ballata per questo settembre
Altroché Milano

Ringraziamo e salutiamo Marquez, Andrea Comandini per essere stato con noi e vi lasciamo con il brano Di quando invece provai a volare dal cd Lo stato delle cose.
Un saluto ai nostri ascoltatori da Cinzia Leoni vi aspetto qui per il prossimo Scelto per voi.

Tags

Note

A cura di Cinzia Leoni