Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Blastema

e il cd d’esordio Pensieri illuminati

21 ottobre 2010

Primavera di Maya

Cari ascoltatori di RadioEmiliaRomagna ben ritrovati su Scelto per voi. Il brano che state ascoltando si intitola Primavera di Maya  ed è contenuto nel cd d’esordio della rock band folivese Blastema dal titolo Pensieri illuminati.

Tra il 2005 e il 2007 i Blastema hanno partrecipato a diversi eventi anche nazioanli, dedicati alla musica emergente. Finalisti al TIM Tour Festival, vincitori di San Remo Rock, gruppo rivelazione del MEI e testimonial della campagna Siae-MEI a sensibilizzazione dell’ascolto di musica legale, col pezzo THC, colonna sonora dello spot La pirateria cancella il mondo che ami.  Nel 2008 si sono aggiudicati il primo premio del Summer End Rock Festival, mentre nel 2009 sono stati scelti da Radio Popolare come portabandiera ufficiale del network e si si sono esibiti ul palco dell'Italia Wave Love Festival di Livorno. 

Canzone da tre euro

Sulle note del brano Canzone da tre euro continuiamo a parlare dei Blastema.
Nella primavera  di quest'anno i Blastema  hanno presentato  il loro primo cd : Pensieri Illuminati, completamente autoprodotto (Halidon / 2Roads). Sempre nel 2010 hanno partecipato all'Heineken Jammin' Festival nel second stage di Rock TV in qualità di vincitori del contest, settimi su 3600 gruppi, e si sono esibiti alla Triennale Bovisa di Milano, ospiti alla mostra It’s not only rock’n roll, baby in cartellone a fianco di artisti come Patty Smith.

Per farvi conoscere la musica dei Blastema vogliamo farvi ascoltare il brano Pensieri illuminati

Pensieri illuminati

Gentili ascoltatori abbiamo qui con noi oggi Matteo Casadei, voce e portavoce della rock band forlivese Blastema

Intervista a Matteo Casadei

Brani:

Spero ci sia

Paura mi fai

Salutiamo e ringraziamo Matteo Casadei de i Blastema ascoltando il brano La fine del mondo. Continuate a seguirci su scelto per voi.

Sito web: www.blastema.it

Tags

Note

A cura di Cinzia Leoni e Angela Benassi

Commenti

commenti gestiti con Disqus