Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Bononia Sound Machine

Vincono il premio per la miglior composizione originale della sezione Soul e Rhythm & Blues del concorso La Musica Libera. Libera la Musica

21 aprile 2011

BONONIA SOUND MACHINE
Vincono con il brano “No matter” il Premio per la miglior composizione originale nella sezione Soul e Rhythm&Blues del concorso musicale “La musica libera – Libera la musica” – III edizione

Gentili ascoltatori di RadioEmiliaRomagna continuiamo a parlare dei vincitori del concorso “La musica libera – Libera la musica” ascoltando in sottofondo il brano che si intitola No Matter della band bolognese Bononia Sound Machine che ha vinto il premio per la miglior composizione originale nella sezione Soul e Rhythm&Blues della III edizione del concorso regionale "La musica libera. Libera la musica".

Il Concorso, la cui serata finale si è svolta il primo aprile a Bagnacavallo,  era promosso dall'Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna e dall’Agenzia informazione e ufficio stampa della Giunta regionale (con i portali Magazzini Sonori e RadioEmiliaRomagna) ed era realizzato in collaborazione con il Meeting delle etichette indipendenti (Mei), il Porretta Soul Festival, la Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli e il Festival La Musica nelle Aie di Castel Raniero.

Nata a Bologna nel 1992, la Bononia Sound Machine ha saputo imporre negli anni un proprio sound e uno stile personale, risultando ad oggi una delle band più longeve del panorama musicale italiano. L'estro, la precisione e le coreografie di un'inimitabile sezione fiati, il groove e la solidità di una collaudata sezione ritmica, l'anima e la presenza scenica di due straordinari cantanti, uniti a un repertorio spumeggiante e carico di emozioni, rendono unico ed estremamente coinvolgente lo spettacolo offerto dai Bononia Sound Machine.

Il vasto repertorio proposto è in grado di coinvolgere qualunque tipo di platea, spaziando dai classici dei grandi soul singers (Otis Redding, James Brown,  Aretha Franklin,  fino a brani di importanti funk band degli anni '70 (Tower Of Power, Earth Wind & Fire,)passando per la disco music più ballabile e sfrenata.

Nel Luglio 2010, in occasione dell’esibizione al Porretta Soul Festival, i Bononia Sound Machine  hanno presentato “Funky Dreams!”. Questo terzo cd della band bolognese vede la partecipazione di musicisti di fama internazionale. Gli arrangiamenti della sezione fiati sono stati affidati a Greg Adams, membro dell’Academy Award e artefice, assieme a Garibaldi e Prestia, del sound dei Tower of Power. In Funky Dreams le composizioni originali della BSM si affiancano a due inediti scritti dai Tower of Power.

Prima di ascoltare l'intervista che ci hanno rilasciato in occasione della premiazione del concorso La Musica Libera libera la musica entriamo nel vivo della musica dei Bononia Sound Machine con il brano Soul with a capital S (Blue Inn Cafè Live – 2005)

Soul with a capital S

Intervista Bononia Sound Machine

Brani:

No matter

Soulthing

Can you feel (Stuffunk – 2007)

Salutiamo e ringraziamo i Bononia Sound Machine ascoltando un loro brano  inedito dal titolo : Come fai (2011)

Come Fai

Componenti della band:

Raf Bafunno - tastiere, piano Fender Rhodes, arrangiamenti
Lorenzo Bombacini - sax baritono, bandleader
Alessandro Bussolari - tromba
Sandro Caliumi - trombone
Alessandro Daltri - chitarra, cori
Mauro Massarenti - basso
Alessandro Morini - tromba, flicorno
Vic Johnson - voce solista, armonica, cori
Alberto Pietropoli - sax, flauto, cori
Renato Raineri - batteria
Elena Villani - voce solista, cori
Massimo Ortensi - sound engineer

Guarda il video dell'intervista su YouTube

Tags

Note

A cura di Cinzia Leoni e Angela Benassi

Commenti

commenti gestiti con Disqus