Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Junkfood 4tet

e il loro nuovo cd "The Cold Summer of the Dead"

Cari ascoltatori di RadioEmiliaRomagna, un saluto a tutti da Cinzia Leoni. Musica un po’ cupa e di grande impatto per la puntata di oggi. Il brano che state ascoltando in sottofondo è Days are numbered dei JunkFood, band che si è formata tra i banchi del Conservatorio di Musica di Bologna. Questo brano appartiene al loro secondo cd dal titolo The Cold Summer of the Dead che vi presentiamo oggi. 

I JunkFood sono quattro giovani musicisti, tre del 1984 e uno del 1976 che nascono come band alla fine del 2007 dopo essersi conosciuti come dicevamo prima sui banchi del Conservatorio di musica di Bologna. Il loro sound viene subito apprezzato a livello nazionale e vincono molti concorsi musicali: "Nuovi talenti del jazz italiano" indetto dal Piacenza Jazz Festival (2009), il  Festival delle Arti della città di Bologna, il contest "Super Stage" indetto a Faenza dal MEI (nel 2011).

La musica strumentale realizzata dai JunkFood è caratterizzata da un perfetto equilibrio tra l’elettronica più ricercata, rock psichedelico, jazz d’avanguardia newyorkese, che possiamo apprezzare nella tromba di Paolo Raineri e nel basso suonato da Simone Calderoni, il mathcore, (che è una fusione di hardcore punk, mathrock e noiserock), la musica ambient e alcune particolari ma riconoscibili sonorità scandinave. Con la loro musica, i JunkFood, riescono ad accompagnarci in un viaggio psichedelico e viscerale, con scenari diversi ogni volta: a volte rumorosi, a volte pieni di rabbia, a volte angoscianti e oscuri, a volte claustrofobici e a volte calmi e consapevoli.

The Cold Summer of the Dead è uscito il 4 febbraio 2014 per le etichette Trovarobato Parade / Blinde Proteus, distribuito da Audioglobe/Digitalea e registrato e mixato da Tommaso Colliva, produttore per Calibro 35, Afterhours, Verdena, Muse e molti altri.

Il titolo del cd The Cold Summer of the Dead in italiano "l’estate fredda, dei morti", è tratto dall’ultimo verso della poesia Novembre di Giovanni Pascoli, versi che creano l’atmosfera di tutto il cd, registrato in presa diretta proprio a novembre 2012.

Ma entriamo nel vivo della musica dei JunkFood ascoltando il brano Below the belt tratto dal loro ultimo cd dal titolo The Cold Summer of the Dead.

Cari ascoltatori di RadioEmiliaRomagna abbiamo qui con noi oggi il faentino Simone Calderoni, portavoce dei JunkFood.

Intervista a Simone Calderoni 

Brani
The Maze
On Canvas

Salutiamo e ringraziamo Simone Calderoni e i JunkFood e ascoltiamo il brano The quiet sparkle. Un saluto da Cinzia Leoni e alla prossima puntata di Scelto per voi.

 

Junkfood on web

www.junkfood4et.com
https://www.facebook.com/junkfood4et

Tags

Note

A cura di Cinzia Leoni e Angela Benassi