Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Nicola Bagnoli

Un compositore e musicista dalle molte sfumature sonore

24 settembre 2009

Cari ascoltatori ben ritrovati su RadioEmiliaRomagna. Oggi vi parliamo del compositore e musicista bolognese Nicola Bagnoli, un artista a tutto tondo e dalle molte sfumature sonore. Il brano che state ancora ascoltando in sottofondo si chiama RadioCreatures tratto dal cd 33 giri.

Nicola Bagnoli è nato a Bologna il 2 ottobre 1970. Si è laureato in Discipline delle Arti, della Musica, dello Spettacolo e Comunicazione all'Università degli Studi di Bologna. Ha collaborato come musicista dal 1990 con i poeti del gruppo Versodove di Bologna componendo ed eseguendo il commento musicale delle letture di testi dal vivo; come compositore nella stagione 1993-94 con il Teatro della Polvere di Bologna realizzando le musiche di scena; come musicista nel 1995 e 1996 con il Gruppo Zero di Bologna  alla realizzazione ed esecuzione dal vivo di performances di poesia e musica nelle rassegne Genovantacinque e Genovantasei a Genova.

Nel 2002 ha curato come editor la sonorizzazione del documentario Domà – Case a San Pietroburgo della Mammut Film e nel 2004 ha pubblicato 33 giri stereo LP – pop rock opera di Vincenzo e Nicola Bagnoli con le edizioni Gallo e Calzati che è stato eseguito dal vivo lo stesso anno alla Fiera del libro di Torino. Nel 2005 ha pubblicato sulla rivista di musicologia Suonosonda il brano OSTICA(‘)5 tratto dal lavoro sperimentale di musica ed architettura intitolato OSTICA(‘) in collaborazione con l’artista Maurizio Osti.

Nel 2005 è stato finalista nel concorso internazionale intitolato Doctor Clip e ha composto il commento musicale del documentario Paradiso terrestro – Gente del Cilento della Mammut Film.

Nel 2006 ha curato il commento sonoro e musicale dello spettacolo teatrale Mosca-Petuski 125 Km di Michele Mellara e Alessandro Rossi e nel 2007 ha composto il commento musicale del documentario Le vie dei farmaci, premiato come miglior documentario italiano al X Festival di Torino Cinemambiente. Nel 2008 ha composto le musiche di scena per lo spettacolo teatrale Nella Steppa Padana di Giovanni Veronesi e nel 2008 ha composto la colonna sonora del film L’estraneo (The outsider) di Fabian Ribezzo.

Abbiamo appena ascoltato il brano Cartavetratacartastagnola tratto dal cd 33 giri del compositore e musicista bolognese Nicola Bagnoli che abbiamo il piacere di avere qui con noi oggi. 

Ciao Nicola

Raccontaci com'è nata la tua passione per la musica e per la composizione in particolare

Quali sono stati gli artisti che maggiormente hanno influenzato il tuo modo di far musica? 

Ascoltiamoci ora il brano Parallellines tratto dal cd 33 giri.

Parlaci di questo brano e di cosa ti ha ispirato.

L’essere nato e cresciuto in Emilia-Romagna, terra ricca di musicisti e di compositori, credi possa aver aiutato il tuo talento ad emergere?

Ascoltiamoci ora il brano Ostica5.

Parlaci del brano che abbiamo appena ascoltato Ostica5 che hai composto per il progetto musica e architettura pubblicato dalla rivista di musicologia “SuonoSonda”

Quale è stato l’ultimo brano che hai ascoltato e che ti ha fatto emozionare davvero?

Ringraziamo e salutiamo Nicola Bagnoli ascoltando il brano Africa01 che è la sigla finale del documentario di Mellara e Rossi Le vie dei farmaci.


Note

A cura di Cinzia Leoni e Angela Benassi