Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Settimana News

Notizie dalla Regione

I titoli:

  • Il premier Gentiloni nell’Emila post sisma. Atteso anche il presidente della Repubblica
  • Opportunità Silicon Valley per 10 giovani aspiranti imprenditori
  • Sviluppo, Emilia-Romagna e Uruguay verso un accordo di collaborazione
  • Ibc, la Regione licenzia il dipendente assenteista
  • Ancora tagli ai costi della politica ridotti vitalizi a ex consiglieri e assessori regionali
  • Macfrut 2017 al centro l’internazionalizzazione per l’agricoltura
  • A Ferrara,  nel weekend si aprono 50 giardini segreti con la manifestazione Interno Verde

 

Il presidente del Consiglio dei ministri, Paolo Gentiloni è stato in visita nei giorni scorsi  nei comuni colpiti dal terremoto di cinque anni fa. Il premier ha visitato in particolare alcune realtà simbolo del terremoto e ha fatto il punto sulla ricostruzione con il presidente della Regione e Commissario delegato, Stefano Bonaccini, e i sindaci dei comuni colpiti, alla presenza di diversi membri della Giunta regionale. La visita è partita dalla Magneti Marelli di Crevalcore (Bologna), impianto dedicato alla produzione di componenti per l'automotive che occupa un'area di 30mila metri quadrati con 370 dipendenti e che in soli sei mesi è riuscita a concludere la ricostruzione grazie anche ai contributi pubblici. Gentiloni ha poi visitato, sempre a Crevalcore, le scuole elementari “Gaetano Lodi e Marco Polo”, la cui ricostruzione è stata finanziata con risorse provenienti da donazioni e assicurazioni. Qui si è fatta molta strada, ora siamo alle ultime curve”- ha commentato il premier, mentre il presidente Bonaccini ha sottolineato che grazie al lavoro comune quasi tutte le scuole sono state ricostruite, il 90% degli abitanti è tornato nelle proprie case, e le imprese in alcuni casi sono tornate alla condizione pre-crisi.
http://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/gentiloni-nell-emilia-post-sisma

 

Saranno dieci i giovani imprenditori emiliano-romagnoli che questa estate potranno avere l’opportunità di entrare in contatto con il mondo imprenditoriale della California. Fino al 22 maggio sono aperte le iscrizioni alla 5^ edizione del Silicon Valley Mindset Program, il programma full immersion’ nel più importante ecosistema dell’innovazione per aspiranti imprenditori, promosso da Regione Emilia-Romagna e Aster, società regionale per l’innovazione e la ricerca industriale. Verranno selezionati dieci innovatori , tra chi presenta la domande, che dal 19 al 30 giugno, potranno partecipare gratuitamente a workshop e incontri  San Francisco e in altre città della Silicon Valley. Le due settimane americane sono organizzate in collaborazione con Us Mac che sarà protagonista a Bologna Fiere il 9 giugno, all’interno di Research 2 Business, di un workshop dedicato alle opportunità imprenditoriali in California. Tutte informazioni per l’iscrizione sul sito della regione.
Per informazioni: https://www.f6s.com/emilia-romagnainsvmindsetprogram/apply
http://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/opportunita-silicon-valley-per-10-giovani-aspiranti-imprenditori

 

Una collaborazione tra la República Oriental del Uruguay e la Regione Emilia-Romagna, a partire dal rafforzamento delle filiere ortofrutticole, con azioni coordinate per favorire scambi commerciali e di tecnologie, oltre allo studio e al confronto di modelli organizzativi, standard di qualità, certificazione e valorizzazione dei prodotti. Il tema è stato al centro di un incontro a Rimini tra l’assessore regionale all’Agricoltura Simona Caselli e il console dell’Uruguay a Roma Ernesto Messano De Mello in occasione di Macfrut. Il futuro accordo, che punterà a promuovere e sviluppare la reciproca collaborazione e cooperazione per sviluppo economico, crescita occupazionale e coesione sociale, si inserisce nell’attività di collaborazione tra l’Emilia-Romagna e molte realtà latinoamericane sviluppata cresciuta in questi anni anche grazie alle iniziative a Expo Milano 2015.
http://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/sviluppo-emilia-romagna-e-uruguay-verso-un-accordo-di-collaborazione-a-partire-dal-rafforzamento-delle-filiere-ortofrutticole
 

La Regione ha deciso di licenziare il dipendente dell’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali dell’Emilia-Romagna (Ibc) per il quale era stato aperto un procedimento disciplinare subito dopo la messa in onda da parte di ‘Striscia la notizia’ del primo dei due servizi che denunciavano presunti casi di assenteismo all’Istituto (lo scorso 10 aprile). Dall’inizio della vicenda sono stati avviati 14 procedimenti disciplinari a carico di altrettanti dipendenti dell’Ibc: alcuni riconosciuti fra quelli presenti nelle immagini trasmesse da ‘Striscia la notizia’, altri a seguito di elementi emersi dagli accertamenti fatti. Alla luce di quello che sarà l’esito delle verifiche, Il presidente Bonaccini ha annunciato l’intenzione di avviare un percorso di revisione e riforma complessiva dell’Istituto dei beni culturali e delle relazioni che lo legano alla Regione stessa. Intanto nei giorni scorsi è stato nominato Roberto Balzani, ordinario di Storia contemporanea al Dipartimento di Beni culturali dell'Università di Bologna, a nuovo presidente, dopo le dimissioni di Angelo Varni, avvenute a seguito della vicenda.
http://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/ibc-la-regione-licenzia-dipendente-assenteista

 

Nuovo taglio dei costi della politica in Regione Emilia-Romagna, dove l’Assemblea legislativa ha approvato la riforma dei vitalizi erogati a ex consiglieri e assessori regionali. I vitalizi sono infatti stati eliminati da questa legislatura e non verranno quindi percepiti dai consiglieri e dagli assessori attualmente in carica e da quelli eletti in futuro, che non godranno nemmeno del Trattamento di fine rapporto. Tra le novità introdotte, l’innalzamento progressivo dell’età per percepire l’assegno, uniformata, per i consiglieri che non hanno ancora compiuto i 60 anni, a quella per la pensione di vecchiaia dei dipendenti pubblici; la riduzione dei vitalizi erogati attraverso il contributo di solidarietà per 36 mesi, e il divieto di cumulo con altri istituti analoghi. Nei prossimi tre anni verrà così risparmiato oltre un milione di euro, risorse che saranno destinate prioritariamente, al finanziamento delle politiche di sicurezza, alla legalità e qualità del lavoro, al sostegno al microcredito per lo sviluppo dell'imprenditorialità, al reinserimento lavorativo e all’inclusione sociale.
http://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/nuovo-taglio-ai-costi-della-politica-ridotti-i-vitalizi-a-ex-consiglieri-e-assessori-regionali

 

Macfrut 2017. Fruit & Veg Professional Show”, si terrà dal 10 al 12 maggio prossimi alla fiera di Rimini offrendo, incontri e presentazioni un’area di 50mila metri quadrati. Oltre 1.100 le aziende del settore agricolo saranno presenti alla 34° edizione, con un espositore su quattro che arriva dall'estero (+30% rispetto al 2016) e oltre 1.200 buyer internazionali invitati. La Regione Emilia-Romagna sarà presente con uno stand al Padiglione B1 (b 107/109) per proporre incontri e presentazioni sui più recenti progetti di settore e materiali informativi sull’ortofrutticoltura e sulle politiche regionali. Tra i principali appuntamenti, il seminario dedicato alla filiera del nocciolo, dedicato alle prospettive di coltivazione e produzione e alle nuove opportunità offerte da una coltura in gran parte innovativa per la regione. Per quanto riguarda i temi dell’internazionalizzazione, sono in programma appuntamenti dedicati a diversi Paesi: Colombia, Mozambico, Uruguay e Cina. Infine, nello stand regionale si svolgeranno due incontri: il 10 maggio (con le organizzazioni e associazioni dei produttori) per un aggiornamento sull’evoluzione delle norme sull’Ocm ortofrutta e l’11, (a cura del Consorzio di Bonifica della Romagna), dedicato a ricerca e innovazione in tema di irrigazione.
http://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/internazionalizzazione-e-filiera-del-nocciolo-protagonisti-a-macfrut-2017

 

Torna Interno Verde il festival che per un solo weekend sabato 13 e domenica 14 maggio  aprira' eccezionalmente  cinquanta giardini segreti. Si tratta di un patrimonio verde tanto prezioso quanto gelosamente custodito. Eleganti corti rinascimentali, rigogliosi orti urbani nascosti dietro ai mattoni rossi del centro storico, boschetti insospettabili, geometrie di siepi e arbusti fioriti: la bellezza e la varieta' dei giardini stupira' sicuramente i turisti, ma lascera' a bocca aperta anche i ferraresi, perche' la maggior parte di questi spazi e' da sempre riservata ad uso privato. Accompagnera' la manifestazione un ricco programma di eventi a tema, che si terranno all'aperto in location di grande fascino: concerti, proiezioni, letture ad alta voce, laboratori per bambini, performance teatrali, mostre di illustrazione e di fotografia. Patrocinato dal Mibact e dal Fai, ideato dall'Associazione Ilturco, il Festival Interno Verde sara' realizzato grazie al supporto dell'IBC della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Ferrara.

Note

A cura di Cinzia Leoni e Paolo Rambaldi

Commenti

commenti gestiti con Disqus