Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

La Via degli Dei, a piedi da Bologna a Firenze

Rilanciato il percorso di trekking che collega i centri storici delle due città metropolitane passando per altri 10 Comuni dell'Appennino

Il 1 novembre 2014 è stato firmato a Sasso Marconi il primo protocollo d'intenti tra i Comuni della Via degli Dei, l'itinerario di origine etrusca che collega le città di Bologna e Firenze attraversando l'Appennino Tosco/Emiliano. Alla cerimonia, hanno partecipato gli amministratori dei 12 Comuni situati lungo la Via degli Dei: oltre a Bologna e Firenze anche Casalecchio di Reno, Sasso Marconi, Monzuno, San Benedetto Val di Sambro, Firenzuola, Barberino del Mugello, Scarperia - San Piero a Sieve, Borgo San Lorenzo, Vaglia e Fiesole.

Firmando questo documento, i sindaci e i rappresentanti dei Comuni situati lungo il percorso, si sono impegnati a definire, in modo condiviso e coordinato, un piano di azioni e interventi strategici finalizzati alla valorizzazione e alla promozione turistica della Via degli Dei e del territorio limitrofo.

Con l'occasione abbiamo raccolto le testimonianze di Francesca Biagi (dell'ufficio turistico di Sasso Marconi) che ha presentato il nuovo sito internet dedicato al percorso www.viadeglidei.it; delle istituzioni presenti ovvero Stefano Mazzetti, sindaco di Sasso Marconi (Comune capofila di questa operazione), di Matteo Lepore e Andrea Vannucci assessori rispettivamente a Bologna e Firenze (punto di partenza e arrivo del percorso della Via degli Dei) e di Patrick Romano di Bologna Welcome (il servizio di informazione e accoglienza turistica nato dal Protocollo d'Intesa per la Promozione Turistica sottoscritto nel 2010 da Comune di Bologna, Camera di Commercio e Provincia di Bologna www.bolognawelcome.it).

Oggi la Via degli Dei è un percorso di trekking che richiama escursionisti dall'Italia e dall'estero, e rappresenta una delle principali attrattive turistiche dell'Appennino. Tra i Comuni della Via degli Dei c'è anche Sasso Marconi, che ha deciso di investire nella valorizzazione di questo itinerario, attivando sinergie istituzionali e operative con tutti gli Enti locali attraversati dallo storico sentiero, e coordinando azioni di marketing territoriale che comprendono l'attivazione di pacchetti turistici, la realizzazione della prima carta escursionistica della Via degli Dei e di app digitali per smartphone e tablet. Dopo aver offerto nuovi servizi agli appassionati camminatori, il Comune di Sasso Marconi si è ora fatto promotore della firma di questo protocollo d'intenti, confermando così il proprio impegno nella valorizzazione dell'immagine complessiva di un territorio che abbraccia 2 regioni, 12 comuni e due città metropolitane (le uniche due "confinanti"), già molto apprezzato dalle migliaia di visitatori che negli ultimi anni hanno percorso la Via degli Dei.

Note

A cura di Enzo Chiarullo

Commenti

commenti gestiti con Disqus