Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Turismo si cambia

Con la nuova legge quadro sul turismo la Regione Emilia-Romagna torna ad essere protagonista, guardando avanti nel segno dell’innovazione. La Giunta regionale ha approvato nei giorni scorsi il progetto di legge, presto al vaglio della Assemblea legislativa, che riforma la disciplina dell’organizzazione turistica regionale in sostituzione della legge 7/98.

Punto fondamentale è il passaggio dalla promozione del prodotto turistico alla valorizzazione delle destinazioni oltre, come sempre alla valorizzazione dei prodotti di eccellenza dell’Emilia-Romagna. Il testo in particolare definisce le attività della Regione e l'esercizio delle funzioni che vengono assegnate  agli enti locali territoriali e agli altri organismi interessati allo sviluppo del turismo. Mantiene alla Regione la programmazione e il coordinamento delle attività e iniziative  turistiche.  Conferma anche il ruolo strategico di Apt nella promo-commercializzazione, cui si aggiunge il coordinamento di progetti su prodotti di particolare rilevanza per l’Emilia-Romagna. La concertazione fra i soggetti istituzionali pubblici e privati del settore turistico avviene, a livello regionale, all’interno di una Cabina di regia che coinvolgerà anche l’assessorato Trasporti, considerato di importanza strategica.

Ce ne parla l’assessore regionale al turismo Andrea Corsini

intervista Assessore Andrea Corsini 

intervista Presidente Stefano Bonaccini

 

Note

A cura di Cinzia Leoni

Commenti

commenti gestiti con Disqus