Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Turismo: i dati della stagione passata

Nuove iniziative della Regione per sostenere il settore nel 2012

20 gennaio 2012

Si chiude con un segno positivo la stagione balneare 2011 in Emilia-Romagna. Nei cinque mesi di stagione gli arrivi  hanno registrato un aumento del 4,4% e le presenze del 2,3%, oltre 4 milioni di i turisti e una permanenza media superiore ai 6 giorni. I dati sono stati illustrati in Regione nei giorni scorsi dall’assessore regionale al Turismo e Commercio Maurizio Melucci, dalla presidente di Apt Liviana Zanetti e dal presidente dell’Unione di prodotto Costa Andrea Corsini.

I dati del 2011 confermano che è la Germania il primo mercato del turismo balneare della Riviera con gli arrivi in crescita del 7,68% e le presenze del 5,89% rispetto al 2010, il che significa più di 213 mila turisti arrivati e oltre 1 milione e 600 mila presenze registrate.

In crescita anche i turisti da Svizzera, secondo Paese di provenienza (con oltre 99 mila arrivi e quasi 677 mila presenze), crescono i turisti anche di Francia (al quarto posto con oltre 74 mila arrivi e più di 567 mila presenze) e Austria: tutti con presenze superiori al 5%.

Terzo paese  di provenienza è la Russia: tra maggio e settembre sono arrivate oltre 114 mila persone (con un aumento del quasi del 35 %) mentre la permanenza media ha superato i 651 mila giorni (+28,22%).

In aumento rispetto al 2010, soprattutto, i turisti da Venezuela (+54,18% gli arrivi e +108,94% le presenze); Slovenia (rispettivamente +13,22% e +37%); Australia (+13,2% e +36,23%); Malta (+38,61% e +30,83%); Canada (+29,46% e +28,52%); Israele (+2,12% e +23,36%) e Stati Uniti d'America (+18,65% e +17,25%). 

Per sostenere questo settore in crescita la Regione investirà anche nel 2012 oltre 5 milioni di euro per la promozione e la commercializzazione del turismo balneare dell’Emilia-Romagna sui mercati esteri.
 

Il commento dell'assessore Melucci


Tags

Note

A cura di Cinzia Leoni