Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

I luoghi della memoria, un convegno dell'Università di Parma

1 febbraio 2010

Benvenuti a Campus. Per celebrare la Giornata della Memoria, l'Università di Parma è stata tra i promotori di un incontro di studi dedicato ai luoghi della memoria, di cui abbiamo parlato con Monica Bruzzone. Nella seconda parte del magazine le news dal mondo della ricerca e delle università.

La storia recente ritrova spesso nei musei e nei luoghi che ne conservano la memoria un potente strumento per ricordare e comunicare valori. In Emilia-Romagna il numero e la qualità eccezionali di queste testimonianze hanno contribuito a creare una rete di relazioni culturali, capaci di dare al territorio una radicata identità collettiva. Su questo tema si è svolto il 21 gennaio, a pochi giorni dalla Giornata della memoria, un convegno di studi a Gattatico, nel reggiano, dal titolo L’architettura dei luoghi della memoria. L'incontro di studio, che si è svolto nel Museo dell'Istituto Alcide Cervi, ha presentato nuove ricerche basate su un excursus di opere, siti, manufatti e allestimenti. Protagonista di questo appuntamento è stato il gruppo di ricerca Architettura Musei Reti della Facoltà di Architettura dell’Università di Parma. Ascoltiamo la scheda.

Scheda
Il gruppo di ricerca
Architettura Musei Reti della Facoltà di Architettura dell’Università di Parma, si è costituito nel 2005 e approfondisce temi inerenti l’architettura dei musei e degli edifici pubblici, raccogliendo documentazione scientifica, curando pubblicazioni e cataloghi, organizzando giornate di studi. Tra le aree di studio figura quella sui luoghi della memoria. A metà strada tra storia e contemporaneità, tra patrimonio e monumento, questi luoghi consentono di ritrovare, seppur per frammenti, i valori fondamentali del nostro passato. La loro salvaguardia rappresenta uno dei pochi temi di committenza civile, in cui è necessario rapportare diverse isolate competenze: il ridisegno urbano, la gestione del paesaggio, il restauro, le suggestioni artistiche, le innovazioni museali, l’utilizzo delle più aggiornate tecniche di allestimento. Per saperne di più, www.architetturamuseireti.it

Monica Bruzzone, docente della Facoltà di Architettura dell'Università di Parma, fa parte del gruppo di ricerca ed è stata la curatrice del convegno, realizzato nell'ambito delle celebrazioni del Giorno della Memoria.

E ora le news dal mondo della ricerca e delle università
Nel cartellone degli appuntamenti di UniFeCulture, fino al 12 febbraio alla Facoltà di Architettura sarà visitabile la mostra Skopje Emilia-Romagna. XIV Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, un'esposizione delle opere di giovani studenti artisti della regione ospitate a Skopje, in Macedonia, nel settembre 2009.

Dentro i laboratori e i dipartimenti dell’Università di Bologna muoveranno i primi passi i tecnopoli di Bologna e Romagna della Rete alta tecnologia regionale. Nell’attesa che le nuove cittadelle del sapere vengano edificate o ristrutturate entro il 2013, sarà l’Alma Mater ad accogliere i nuovi ricercatori e a ospitare le attività di ricerca industriale, innovazione e trasferimento tecnologico. Lo prospetta l’accordo di programma firmato nei giorni scorsi dall’assessore regionale alle attività produttive Duccio Campagnoli e dal rettore Ivano Dionigi.

Per questa puntata è tutto, Campus vi dà appuntamento alla prossima settimana

Abbiamo trasmesso Campus, reti e connessioni di formazione ricerca e impresa in ER


Tags

Note

A cura di Federico Lacche

Commenti

commenti gestiti con Disqus