Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Dialoghi sul comporre

Alle Torri dell'acqua tre giorni di dialogo aperto fra musica e territorio dal 28 al 30 dicembre

Workshop, concerti, un "dialogo" tra compositori e musicisti, tra questi e il pubblico, per comprendere e apprezzare sempre di più la musica colta contemporanea. È l'iniziativa: ‘Dialoghi sul Comporre', giunta alla sua quarta edizione, che si svolge alle Torri dell'Acqua di Budrio, in provincia di Bologna, dal 28 al 30 dicembre. Il luogo, un ex acquedotto della fine dell'Ottocento, di cui vi abbiamo già parlato qui su RadioEmiliaRomagna, è diventato un punto di riferimento per chi fa musica, non solo per la sua particolarità architettonica ma soprattutto per la qualità del suono, che la sua "cisterna", divenuta ora auditorium, riesce a creare, diventando così un luogo ideale per registrazioni di qualità.  Anche la sua programmazione, nel corso dell'anno è spesso orientata alla musica contemporanea e ad un discorso di formazione del pubblico.

Dialoghi sul comporre è una tre giorni ricca di appuntamenti musicali e non, un'occasione per dare uno sguardo sul panorama musicale contemporaneo attraverso i lavori di compositori e musicisti, che si trovano a svolgere l'attività fuori dall'Italia ma che si incontrano a Budrio, ritrovando un'accoglienza amicale e un luogo per dialogare tra loro e con il pubblico.

Diamo il benvenuto su RadioEmiliaRomagna al coordinatore e ideatore dell'iniziativa il maestro Paolo Aralla, uno dei fondatori del Fontanamix Ensemble e a Giovanni Chessa, appassionato ed esperto di musica, a cui si deve la programmazione musicale delleTorri dell'Acqua nel corso dell'anno.  

Intervista a Paolo Aralla e Giovanni Chessa

Per consultare tutto il programma vi rimandiamo al sito www.dialoghi.altervista.org

Tags

Note

A cura di Cinzia Leoni

Commenti

commenti gestiti con Disqus