Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Mandorlato al cioccolato di Modigliana

Alla scoperta di un altro dolce davvero tipico

16 febbraio 2011

Cari ascoltatori andiamo insieme a scoprire un altro dei Prodotti tradizionali dell’Emilia-Romagna, uno dei circa duecento censiti dall’Appennino all’Adriatico.

Abbiamo scelto per voi il Mandorlato al cioccolato di Modigliana, un dolce  composto da mandorle, zucchero, scorze candite di arancia e  di cedro, farina tipo o, cioccolato fondente al 60%, cacao amaro in polvere e spezie.

Come dice il nome stesso del prodotto il Mandorlato si produce nella zona di Modigliana, in provincia di Forlì Cesena.

Per ottenerlo bisogna mescolare tutti gli ingredienti che dicevamo sopra, tranne le mandorle, che verranno aggiunte alla fine, Si pone quindi l'impasto ben lavorato su un apposito stampo a forma di cerchio, si pressa bene, si mette in teglia non prima di averlo ricoperto di mandorle e si inforna a circa 220/240°C per circa 10/15 minuti.

Anche il Mandorlato come già gli Amor di Borgotaro e gli Africanetti di S.Giovanni in Persiceto ha una storia che va indietro nei secoli.

Questa antica specialità modiglianese deve la sua origine al pasticcere G. Assirelli, cittadino di Dovadola (località poco distante da Modigliana), che iniziò la sua produzione nell'800. Non ne esiste traccia in nessun ricettario romagnolo, ma secondo tradizione orale pare che l'Assirelli acquistò una ricetta, non si sa da chi, ed ebbe merito di trasformarla in un dolce tradizionale modiglianese. Verso la fine dell’800, nel primo laboratorio nella “piazza di sotto”, ovvero piazza Don Minzoni a Modigliana, si iniziò a produrre questa prelibatezza gastronomica che gli procurò parecchi riconoscimenti.

Da alcuni documenti storici si rileva che, alla fine dell'Ottocento, si meritò un diploma d'onore all'esposizione internazionale di Parigi e nel 1906 al “Salone Internazionale” di Milano vinse la medaglia d'argento. La ricetta del Mandorlato venne tramandata da Assirelli al suo garzone Goffredo Cicognani nel 1938 il quale la passò al figlio Valdemaro nel 1985 e in seguito arrivò a Maurizio Mortani che ne prosegue oggi la produzione nel centro di Modigliana a  Modigliantica, un laboratorio e rivendita di dolciumi tipici, in particolare del "Mandorlato al cioccolato" o dolce al cioccolato "Rocca dei Guidi".

Tags

Note

A cura di Marina Leonardi

Commenti

commenti gestiti con Disqus