Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

La Soffitta 2016

Marco de Marinis ci racconta una Stagione lunga un anno

Cari ascoltatori, è Marco De Marinis, professore d i Discipline dello Spettacolo al Dams e responsabile scientifico del Centro di promozione teatrale dell’Alma Mater a illustrarci la stagione 2016 della Soffitta, che porta a Bologna un denso calendario, lungo un anno solare, diviso come di consueto in quattro sezioni: teatro, danza, musica, cinema, un programma pensato per gli studenti, ma di cui può godere tutta  la città.
Venti spettacoli di teatro e danza, otto concerti, nove laboratori e numerosi appuntamenti con i protagonisti dello spettacolo dal vivo che altrimenti sarebbe davvero difficile incontrare, come ad esempio Thomas Richards a Bologna per il ritorno del Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards, il 10 e 11 febbraio con due appuntamenti a ingresso libero, occasione per fare il punto o conoscere una ricerca che dura ormai da trent’anni e che ha fatto la storia del teatro contemporaneo, o il duo Scimone e Sframeli, una delle realtà contemporanee italiane più apprezzate all'estero, alla Soffitta con quattro spettacoli a metà aprile. O ancora i Motus con Antigone Rewind a dicembre prossimo.
Il programma di danza offre un focus su CollettivO CineticO e sul progetto RIC.CI, dedicato alla ripresa di alcuni titoli fondamentali degli anni '80 e '90. La sezione cinema è incentrata sull’evoluzione dei media digitali e sull'innovazione dei media tradizionali, con alcuni appuntamenti dedicati alle serie tv. Non manca una stagione concertistica, prossimo appuntamento il 20 febbraio con Ludus Danielis, il più antico esempio di teatro musicale giunto ai nostri tempi.

Ma lasciamo sia il professor De Marinis a raccontarci gli appuntamenti principali della programmazione.

Intervista a Marco De Marinis

 

http://www.dar.unibo.it

Tags

Note

A cura di Piera Raimondi Cominesi

Commenti

commenti gestiti con Disqus