Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Vangelo. Opera contemporanea di Pippo Delbono

Al Teatro Comunale di Bologna debutta la versione per orchestra e coro. Dal 25 al 28 febbraio

Uniche date italiane quelle di Bologna, al Teatro Comunale dal 25 al 28 febbraio, per la versione opera lirica del nuovo lavoro di Pippo Delbono che con i partner storici della sua compagnia, Bobò su tutti, e con gli attori e danzatori croati del Teatro Nazionale di Zagabria, dove ha debuttato a dicembre, e un profugo afgano, mette in scena il suo Vangelo contemporaneo, spettacolo che si misura con la parola evangelica intrecciata ai versi di Pasolini, alle confessioni di Sant'Agostino e alle riflessioni dello stesso Delbono, nutrite di autobiografia e della attualità della tragedia dei profughi e dei forzati dell'immigrazione che approdano ogni ora in Europa.

Un lavoro corale dove gli attori sollecitati come sempre da Delbono a farsi soggetti attivi nella creazione sono in scena con la loro forte e riconosciuta professionalità e con tutto il portato delle loro vicende umane, segnate da guerre feroci e recenti.

Prodotta da ERT Fondazione e dal Teatro Nazionale Croato, Vangelo è un'opera lirica vera e propria, sul podio del Comunale il maestro Gabriele di Iorio conduce una ricca tessitura musicale: i lieder di Schumann, ma anche un omaggio a Frank Zappa, Sympathy for the Devil dei Rolling Stones, il Don Giovanni di Mozart e Exeredati mundi, la composizione originale, per orchestra e coro polifonico, di Enzo Avitabile.

Nel ricordarvi che sabato 27 febbraio alle ore 11.30, in Sala Borsa a Bologna, Pippo Delbono e gli attori della compagnia incontreranno il pubblico per conversare dell'opera, lascio che sia Delbono a raccontarci il suo Vangelo abitato da madonne, cristi e martiri della contemporaneità.

Intervista a Pippo Delbono

Tags

Note

A cura di Piera Raimondi Cominesi

Commenti

commenti gestiti con Disqus