Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Jazz alle Absidi

Con Checco Coniglio e Teo Ciavarella  al centro San Domenico di Bologna

28 settembre 2010

Bags' Groove di Milton Jackson

Gentili ascoltatori oggi vi parliamo dei concerti di “Sere alle Absidi, Jazz e dintorni”, la rassegna che si è svolta nel luglio scorso nella splendida cornice dell’angolo delle absidi della Basilica di San Domenico a Bologna, realizzata dell'ambito dei Martedì estate del Centro San Domenico, iniziativa nata nel 1993, e diventata negli anni uno degli appuntamenti più attesi dell’estate bolognese.

La canzone che state ascoltando in sottofondo è Bags' Groove di Milton Jackson eseguita nel concerto Jazz alle absidi da Checco Coniglio al trombone, Teo Ciavarella al pianoforte, Annibale Modoni al vibrafono, Paolo Ghetti al contrabbasso e Massimo Dall’Omo alla batteria. Si tratta di un gruppo di musicisti davvero in gamba tra cui Checco Coniglio, uno dei jazzisti storici di Bologna, fondatore di  formazioni storiche come la Rheno Dixieland Band, Rheno Jazz Gang (con Pupi Avati e Franco Tolomei nel 1961), Doctor Dixie Jazz Band (ne1972 con Nardo Giardina) e Bologna Jazz Ensemble (1977, con Jimmy Villotti).

Checco Coniglio ha alle spalle una carriera lunga 50 anni durante la quale ha inciso decine di dischi, partecipato a innumerevoli concerti e festival e suonato con grandissimi nomi del jazz quali Gerry Mulligan, Chet Baker, Massimo Urbani, Paolo Conte, Fabrizio Bosso, solo per citarne alcuni.
Ha partecipato ad innumerevoli concerti e Festival e inciso decine di dischi, soprattutto con la Doctor Dixie Jazz Band, ma anche con la Rheno Dixieland Band e la Rheno Jazz Gang.

Teo Ciavarella è nato invece nel Gargano, ma vive a Bologna dove svolge professionalmente attività concertistica e didattica. Ha registrato dischi con jazzisti quali Jerry Mulligan, Henghel Gualdi e la Doctor Dixie Jazz Band, con il cantante lirico Ruggero Raimondi, con i flautisti classici Giorgio Zagnoli e Andrea Griminelli e con artisti italiani come Paolo Rossi, Renzo Arbore, Pupi Avati, Paolo Conte, Lucio Dalla, Vinicio Capossela, Claudio Baglioni, ed altri.

Ciavarella ha partecipato come solista alle più importanti trasmissioni radiofoniche e televisive italiane (recentemente come presenza settimanale fissa nella trasmissione "Mai Dire Goal" su Italia 1), e vanta la partecipazione a Festivals internazionali come La Grande Parade Du Jazz di Nizza, Festival Jazz de Samois-Fontainebleau, Umbria Jazz, Festival Jazz de Rouen, ecc Ha inciso oltre 30 CD di cui due come leader: "Half Way" registrato in Trio con Felice Del Gaudio e Lele Barbieri al Teatro Valli di Reggio Emilia, e "Teo Ciavarella & Friends", registrato dal vivo nell'Aula Absidale S. Lucia dell'Università di Bologna e nella Beethoven Haus di Koblens durante un tour in Germania con il Quartetto d'Archi dell'Opera di Berlino con ospite la cantante americaa Cheryl Porter.

Prima di ascoltare l'intervista  vi propongo il brano After you've Gone di Turner Layton

Intervista a Checco Coniglio

Facciamo una piccola pausa per ascoltare Tres Palabras di Osvaldo Farrés

Intervista a Teo Ciavarella

E per concludere direi di ascoltare What a Wonderful World di George David Weiss e Bob Thiele.

L'intero concerto potrete ascoltarlo su www.magazzini-sonori.it.

Note

A cura di Cinzia Leoni

Commenti

commenti gestiti con Disqus