Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Musicando 2008

Un mondo di suoni, omaggio a Nino Rota
8 agosto 2008

Cari ascoltatori buonasera a tutti. Sono Cinzia Leoni dell'Agenzia Stampa e Informazione della Regione Emilia-Romagna. Trasmettiamo da Magazzini Sonori, il portale regionale che archivia e fa ascoltare la musica realizzata e suonata nei teatri, e nelle rassegne musicali della regione. Questa sera vi faremo ascoltare la serata finale del Festival bolognese Musicando, che si è svolto il 30 luglio scorso nel cortile del Palazzo di Giustizia, nel centro di Bologna, alla presenza di artisti di primo piano del panorama musicale internazionale.

L’ambizioso obiettivo del Festival è quello di riunire le espressioni musicali artistiche più significative: dalla classica, al jazz dall’etnica fino alla world music e infatti ancora di più degli altri anni, l’edizione 2008 di Musicando unisce tutti i generi musicali della nostra epoca.

Questo appuntamento vede in scena il direttore artistico della rassegna, il flautista Giorgio Zagnoni. E in particolare il Giorgio Zagnoni Ensemble, accompagnato quest’anno dal Kuasar String Kuartet, che propone un Omaggio a Nino Rota e alle sue musiche da film, arrangiate per l’occasione da Enrico Guerzoni e Franco Venturini.

Giorgio Zagnoni, dopo essersi appassionato in questi ultimi anni alla rilettura di generi musicali diversi e aver attraversato panorami sonori inesplorati dal flauto, che spaziano dal jazz al tango e alla musica dei Beatles, si immerge quest’anno con il suo ensemble nell’universo evocativo delle musiche da film scritte da Nino Rota.

Nino Rota, che molti di voi conosceranno è uno dei più prolifici e richiesti compositori per il cinema e ci ha consegnato musiche indimenticabili lavorando per registi italiani e stranieri come Vidor, Coppola, Monicelli, Visconti e Zeffirelli, ma soprattutto Federico  Fellini.

Il compositore, autore anche di musica corale, strumentale e da camera, ha saputo conciliare da un lato la scrittura musicale colta con una semplicità di vena che si riflette in un’immediata facilità di ascolto, dall’altra l’ispirazione al patrimonio tradizionale con una creatività eccezionale.

In questo concerto sarà il flauto di Giorgio Zagnoni, sostenuto dall’impianto sonoro del suo ensemble, a veicolare le immagini, le atmosfere e le emozioni che queste musiche continuano ad evocare immancabilmente nel grande pubblico e che si rinnovano alla luce di una personale chiave interpretativa.

Il  programma vedrà appunto Giorgio Zagnoni al flauto, Franco Venturini al pianoforte Elio Tatti al contrabbasso e Giampaolo Ascolese alla batteria accompagnati dal

Kuasar String Kuartet con Luca Campioni e Gabriele Bellu al violino, Nicola Curioni alla  viola e Enrico Guerzoni al violoncello . L'omaggio a Nino Rota prevede l'esecuzione delle musiche delle colonne sonore di: Amarcord , Rocco e i suoi fratelli , I clown; Giulietta degli spiriti, Le notti di Cabiria, Il Padrino,  Romeo e Giulietta, La Strada, Casanova, Il Gattopardo, La dolce vita e Otto e mezzo.

Intervista a Giorgio Zagnoni , bolognese, è considerato dalla critica uno dei più grandi flautisti di fama internazionale ha svolto importanti tournè in tutto il mondo È stato fondatore del Bologna Festival, direttore artistico della stagione concertistica “Musicalmente Bologna”, direttore artistico delle commemorazioni verdiane “Italiani nel mondo“ tenuto al Vittoriano, Roma. È stato responsabile artistico e coordinatore del Progetto Triennale Multiregionale di Alta Formazione in Orchestra Sinfonica: “AFOS, MYTHOS” della Fondazione Arturo Toscanini. Attualmente è direttore artistico del Festival “Da Bach a Bartók” di Imola e della rassegna bolognese “Musicando”. Nel 2003 gli è stata conferita dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi l’onorificenza di Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nel 2005 è stato nominato Presidente della Fondazione “Accademia Verdi Toscanini”.Dal 2008 è Direttore Artistico del Teatro Manzoni di Bologna.

Maestro Zagnoni un'altra rassegna di Musicando che si sta concludendo con successo qual è la sua formula, se esiste, per realizzare un programma che finora ha sempre avuto un riscontro positivo presso il pubblico.

Quali sono state le novità di quest'anno?

Parliamo invece di questa serata l'omaggio a Nino Rota perché questa scelta?

Vi lascio all'ascolto….

Concerto

Bene avete ascoltato l'omaggio a Nino Rota realizzato nell'ambito del festival Musicando dal flautista e direttore artistico Giorgio Zagnoni e dal suo Ensemble, accompagnato anche Kuasar String Kuartet. Ringraziamo la  direzione del Festival per la collaborazione con l'Agenzia Informazione e ufficio stampa della Regione, da Magazzini Sonori e da Cinzia Leoni buona serata a tutti.


Note

A cura di Cinzia Leoni