Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Ravenna Festival : lo spettacolo Tra Sponde

Musicalità balcaniche e pugliesi

14 luglio 2010

Gentili ascoltatori, torniamo con voi al Ravenna festival…. Un luogo appartato e con un’energia peculiare ospita il concerto Tra Sponde realizzato il 12 giugno scorso. Un appuntamento internazionale e assolutamente trasversale della rassegna. A Palazzo San Giacomo a Russi tre colori si mescolano in due ore di sagge improvvisazioni: i toni della Kokani Orchestar, tzigani macedoni, le tinte della Banda Municipale Balcanica dall’entroterra barese e le sfumature del sax di Roberto Ottaviano, ospite speciale dell’evento.

Le sponde sono quelle da Bar a Bari e ritorno, e le onde che le dividono sanno mescolarsi nella musica naturalmente e senza interruzioni, come a creare una relazione viscerale e infinita tra le espressioni artistiche macedone e pugliese. La Kokani orchestra, che prende il nome da una città della Macedonia, non legge la musica, la vive. La suona non solo sul palco, ma anche sul bus, nelle pause, è il suo mezzo primario di comunicazione, prima della parola non vi è divisione tra il palco e la vita stessa. Allo stesso modo la Banda Municipale Balcanica può offrire se stessa e le proprie sonorità ad ogni genere di evento da quello più drammatico al più fausto.. Lo spettacolo, nel progetto Tra Sponde, è un’espressione di pura energia che nasce per se stessa, sul pubblico arriva e a sé ritorna, come la forza vitale.

Prima dell’ascolto di una parte del concerto sentiamo l’intervista di Marialivia Sciacca a Roberto Ottaviano, ospite speciale del progetto Tra Sponde.

Note

A cura di Cinzia Leoni

Commenti

commenti gestiti con Disqus