Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Magazzini FreeMusic

La selezione musicale settimanale dall'archivio di Magazzini Sonori

Cari ascoltatori di RadioEmiliaRomagna, bentornati all'ascolto di Magazzini FreeMusic, la selezione musicale settimanale dall'archivio di Magazzini Sonori.

La musica emiliano-romagnola è sempre più crocevia di incontri fra culture, strumenti e ritmiche diverse. Per questo oggi abbiamo deciso di passare in rassegna la nostra FreeZone, alla ricerca di interessanti episodi di meticciato, di unione, di fusione di generi e suoni.

Cominciamo con una nuova entrata nel nostro archivio. Diamo il benvenuto a Ivano Marzocchi, cantautore partenopeo, che a Bologna incontra il collettivo multietnico Studio Soundlab. Ne nasce un progetto dal titolo 127Rosso, background diversi che si fondono per dar vita a un repertorio dal suono meticcio, appunto, e inedito. Ascoltiamo Amore non so.

Amore non so - 127Rosso

Dopo Amore non so di Ivano Marzocchi e il suo collettivo musicale 127Rosso, cambiamo genere e incontriamo un altro cantautore di origine napoletana, ma da lungo tempo "naturalizzato" emiliano. Parliamo di Guido Sodo, che i nostri ascoltatori conoscono già da lungo tempo. Il brano che vi facciamo ascoltare, registrato in occasione della rassegna "Arte Memoria Viva" XXXI Anniversario della Strage di Ustica, è scritto a quattro mani ed eseguito con il musicista palestinese Faisal Taher. Lanciamo dunque un ideale ponte sul Mediterraneo con questa bellissima Preghiera.

Preghiera - Guido Sodo, Faisal Taher

Questa era una Preghiera araba cantata da Faisal Taher e che invita a non dimenticare. Proseguiamo adesso con il ritmo dell'Ensemble du Sud: i suoi componenti provengono da Turchia, Cina, Congo, Venezuela, Perù, Colombia, e danno vita a un mix musicale che spazia dalla tradizione mediterranea alla musica latinoamericana, dalle suggestioni sonore dell'Oriente alla poliritmia africana. A voi Cuor du Sud.

Cuor du Sud - Ensemble du Sud

Dopo le ritmiche decisamente movimentate dell'Ensemble du Sud, ci rilassiamo con l'ascolto del prossimo brano, uno strumentale per chitarra acustica composto ed eseguito da Gustavo Kuzel. Nella sua biografia si presenta così: nato in Uruguay, arrivato in Italia nel 1989, è da sei anni fotografo professionista. Narratore di libri per bambini, reikista, papà di due bimbe, ascoltiamo la sua Come la pioggia sull'asfalto d'estate.

Come la pioggia sull'asfalto d'estate - Gustavo Kuzel

Con Gustavo Kuzel e la sua Come la pioggia sull'asfalto d'estate ci avviciniamo alla conclusione della playlist di questa settimana. Chiudiamo facendo il viaggio contrario. Se fino a questo momento, infatti abbiamo ascoltato musicisti stranieri che hanno scelto l'Italia, e l'Emilia-Romagna, come terra d'adozione, ascoltiamo adesso una "seconda generazione" italiana dall'estero. Lui si chiama Mark Tambini, è figlio di emiliano-romagnoli migrati in Galles e insieme a Romano Marenghi ha fondato la band The Immigranti, poi ribattezzata Jam with RoBina. Con la loro Lunatic vi salutiamo e vi diamo appuntamento alla prossima puntata di Magazzini FreeMusic.

Lunatic - Jam with RoBina

Tags

Note

A cura di Magazzini Sonori

Commenti

commenti gestiti con Disqus