Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

La Metafisica di Archivio Zeta

Al Teatro delle Moline tre spettacoli, incontri e laboratori su Levi, Parise e Calvino. Intervista a Enrica Sangiovanni, Gianluca Guidotti e Rossella Menna

Dal 25 novembre all'11 dicembre, la Compagnia Archivio Zeta è in residenza artistica al Teatro delle Moline di Bologna con “Metafisica”, un  progetto teatrale e letterario dedicato a tre grandi autori del Novecento - Primo Levi, Goffredo Parise e Italo Calvino.  Archivio  Zeta, che di cui ricordiamo gli imponenti allestimenti teatrali estivi al Cimitero Militare Germanico del Passo della Futa (dell’estate scorsa un Macbeth filosofico ed essenziale), lavorano su alcuni testi dei tre autori rintracciando un filo rosso che attraversa il loro pensiero nel segno di domande sulla memoria, sul potere, sul prestigio, la violenza, l’uomo, le cose e l’Altro.
Il progetto Metafisica nasce in collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione, Fondazione Scuola di Pace di Monte Sole, Libreria Modo Infoshop di Bologna, Libreria Coop Zanichelli di Bologna e con il sostegno di Regione Emilia-Romagna.

Ne parliamo con la Compagnia Archivio Zeta, Enrica Sangiovanni e Gianluca Guidotti, e con Rossella Menna che cura il ciclo di incontri.

 

METAFISICA
spettacoli, incontri, prove e laboratori su  Primo Levi, Goffredo Parise e Italo Calvino
La zona grigia dal 25 al 27 novembre
L’uomo e le cose dal 2 al 4 dicembre
Montezumadal 9 all’11 dicembre

Note

A cura di Piera Raimondi Cominesi

Commenti

commenti gestiti con Disqus