Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Un tesoro ritrovato: le illustrazioni di Ugo Fontana

Alla Pinacoteca di Bologna fino al 27 aprile un maestro delle immagini per l'infanzia

"Finisce così questa favola breve se ne va..." Forse qualcuno tra voi ha riconosciuto la sigla finale delle "Fiabe Sonore", qualle che  che hanno accompagnato l'infanzia di tanti tra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta del Novecento. Erano meravigliosi volumi illustrati di grande formato che avevano in  allegato un disco (un vinile 45 giri, per intenderci). Noi bambini lo consumavamo a forza di ascoltare e riascoltare, inserendolo nel "mangiadischi" e tenendo sotto gli occhi le illustrazioni che, pagina dopo pagina, accompagnavano il testo. Tante di queste stupende tavole si devono a un maestro dell'illustrazione per l'infanzia che, dopo un periodo di relativo oblìo, è tornato a fare parlare di sé grazie anche alla Fiera del Libro per ragazzi di quest'anno che gli ha dedicato una mostra in una sezione significativamente intitolata "Il tesoro perduto".

Si tratta dell'illustratore fiorentino Ugo Fontana che ha dedicato tutta la sua opera ai libri per ragazzi raggiungendo livelli artistici di straordinaria qualità. Ha lavorato, dagli anni Quaranta fino alla sua scomparsa, nel 1985, per i più grandi editori, illustrando più di 250 titoli in Italia e all’estero e vincendo prestigiosi premi internazionali. Le 90 tavole originali presentate alla Fiera del Libro si possono ammirare fino al 27 aprile alla Pinacoteca Nazionale di Bologna ed è davvero uno di quegli appuntamenti da non perdere. 

Di professione illustratore cartografo presso l'Istituto geografico militare di Firenze, Fontana inizia a illustare libri per ragazzi fin dagli anni Cinquanta. Ma è dagli anni Sessanta che il suo disegno entra nelle case di tantissimi italiani grazie alla collana di Fiabe Sonore della Fabbri Editori. Ne illustrerà ben 7 che restano come esempi memorabili e daranno vita a quello che presto sarà definito lo "Stile Fontana", con diversi imitatori, e non solo in Italia. Fontana realizzerà anche illustrazioni per romanzi e libri di divulgazione per ragazzi, come ad esempio "Grandi Regine", volume di biografie di sovrane dall'antichità fino all'età moderna. Qui per le proprie tavole Fontana attinge dalla storia dell'arte e rielabora in modo originale l'iconografia proposta nei secoli da artisti che possiamo ammirare nei musei e nelle collezioni di tutto il mondo.

La sua attenzione primaria resterà sempre per il modo dell'infanzia, studiato e indagato nella sua complessità. Memorabili le sue raffigurazioni di bambini in tutti gli stati d'animo, dalla gioia al malumore.
La mostra è curata da Giorgia Grilli (Centro di Ricerca in Letteratura per l’infanzia, Dipartimento di Scienze dell’Educazione, Università degli Studi di Bologna) e dall'illustratore di fama internazionale Fabian Negrin. A loro si deve anche la monografia in italiano e inglese sull’opera di Fontana, con un ricchissimo apparato iconografico, e che riprende il titolo della mostra "Ugo Fontana. Illustrare per l’infanzia/Illustrating for Children" (Edizioni ETS, Pisa).

Un saluto dal vostro corrispondente aBologna, CarloTovoli.

 

UGO FONTANA
ILLUSTRARE PER L'INFANZIA
1 - 27 aprile 2014
Pinacoteca Nazionale di Bologna
Via Belle Arti, 56
Sala Clementina
 
Orari di apertura:
martedì e mercoledì 10.00 - 16.00
da giovedì a sabato 10.00 - 19.00
domenica e festivi 10.00 - 19.00
lunedì chiuso
   
Ingresso gratuito
 
Per informazioni:
051/4209411

Tags

Note

A cura di Carlo Tovoli

Commenti

commenti gestiti con Disqus